/ Cronaca

Cronaca | 07 ottobre 2022, 10:45

“Zombie” in corso Venezia: il cantiere del passante assediato da tossicodipendenti in cerca di dosi [FOTO e VIDEO]

Spogliatoi e bagni degli operai trasformati in narco sale. Il via vai è continuo: dopo lo sgombero del piazzale vicino alla Gondrand, il problema si è spostato di una decina di metri

spacciatori e tossicodipendenti

Pusher e tossicodipendenti in corso Venezia

Un cantiere trasformato in narcosala, assediato da tossicodipendenti in cerca di una dose. Sono dei veri e propri zombie quelli che, dopo esser stati sgomberati dalla Gondrand e dal piazzale limitrofo, hanno letteralmente preso d’assedio il cantiere del passante di corso Venezia.

Spaccio continuo, giorno e notte

Un cantiere in ritardo, visto che oggi di auto che transitano da via Breglio verso corso Grosseto non se ne vedono ancora. L’unica presenza costante è quella di chi cerca ogni momento una dose. Lo spaccio è continuo, tanto di notte quanto di giorno. Nemmeno gli operai fermano pusher e tossicodipendenti. Non solo: quest’ultimi si intrufolano nei bagni e negli spogliatoi, trasformati in sale del buco.

Gondrand, problema mai risolto

Insomma, il problema Gondrand non è mai stato davvero risolto. Dopo lo sgombero dell’ex fabbrica, la droga si è spostata nel piazzale limitrofo. Una volta intervenuti lì, i pusher hanno trovato un altro luogo semi abbandonato in cui dare appuntamento ai tossicodipendenti.

La giostra è ricominciata, con uno spaccio che continua nonostante i blitz delle forze dell’ordine. E il cantiere, in ritardo, lentamente va avanti circondato da droga, pusher e disperati.

Andrea Parisotto

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium