/ Cultura e spettacoli

Cultura e spettacoli | 15 novembre 2022, 11:03

Torino, la Circoscrizione 4 commemorerà il 100° anniversario della strage fascista del 18 dicembre 1922

Approvata, senza il voto di gran parte del centro-destra, un'apposita mozione presentata dal capo-gruppo di Sinistra Ecologista Francesco Pongiluppi

Torino, la Circoscrizione 4 commemorerà il 100° anniversario della strage fascista del 18 dicembre 1922

Favorire la consapevolezza delle tragedie del passato”: è questa la principale motivazione che ha spinto alcuni consiglieri della Circoscrizione 4, con in prima fila il capo-gruppo di Sinistra Ecologista Francesco Pongiluppi, a presentare una mozione per dare forza alle commemorazioni in vista del 100° anniversario della strage fascista del 18 dicembre 2022. La ricorrenza vuole ricordare l'uccisione di 11 militanti politici e sindacalisti appartenenti, tra gli altri, alla Camera del Lavoro di Torino; ai caduti fu poi dedicata una targa nella piazza intitolata proprio alla data dei fatti, davanti alla stazione di Porta Susa.

L'impegno della Circoscrizione 4

La mozione impegnerà la Giunta circoscrizionale a coinvolgere il territorio nelle celebrazioni: “Questo - ha commentato Pongiluppi – vuole essere un esercizio di resistenza contro ogni forma di intolleranza,violenza e odio. Chi come noi ha un ruolo di rappresentanza nelle istituzioni democratiche ha il dovere civico e morale di preservare e curare la memoria storica affinché questa sia sentita dalla cittadinanza come patrimonio collettivo in difesa della nostra democrazia”.

Il non voto del centro-destra

L'atto, però, è stato approvato senza il sostegno di gran parte del centro-destra: gli esponenti di Fratelli d'Itala, Forza Italia e Torino Bellissima, infatti, non hanno partecipato al voto: “La nostra sensibilità - ha aggiunto Pongiluppi – pare non essere condivisa da tutte le forze politiche: questo dimostra inequivocabilmente come la destra intenda dimenticare questo anniversario a favore di una memoria selettiva che preferisce far cadere nell’oblio un passato tragico per il nostro Paese”.

La memoria di Campidoglio e San Donato

Una delle vittime della strage, il 25enne Andrea Chiomo, fu assassinato all'interno del territorio dell'attuale Circoscrizione 4, tra i quartieri San Donato e Campidoglio: “Ci teniamo - ha concluso - ad aver portato all’attenzione dell’istituzione circoscrizionale la memoria del suo martirio. Mai come oggi è importante ricordare le pagine più nere e drammatiche della storia della nostra città attraverso l’impegno delle assemblee elettive e della società civile contro ogni forma insostenibile di revisionismo".

Marco Berton

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium