/ Politica

Politica | 29 novembre 2022, 16:32

La Circoscrizione 6 destina soldi ad un'associazione antiabortista, è polemica: "Fondi pubblici ai consultori"

Martelli e Conticelli (Pd) con Ravinale (SE) all'attacco: "Servono sostegni "veri" per Torino nord"

foto di archivio

La Circoscrizione 6 destina soldi ad un'associazione pro vita, è polemica

Nuova polemica sulla decisione del centrodestra, a Torino e in Piemonte, di destinare fondi alle associazioni antiabortiste. Casus belli è la delibera approvata dalla Circoscrizione 6, che destina circa 2mila euro al Centro di aiuto alla vita di via Sesia.

"Destinare fondi ai consultori" 

Una scelta che trova contrari la capogruppo del Pd alla 6 Isabella Martelli, così come le colleghe in Comune Nadia Conticelli (Pd) e Alice Ravinale (SE). "Aiutare a nascere i bambini - sottolineano - significa aiutare in primo luogo le madri nelle scelte che riguardano la loro di vita, significa dare alle donne opportunità di lavoro, di tutela della propria salute". "E per fare questo - rincarano la dose - non c’è bisogno di elargire fondi pubblici alle associazioni pro vita, ma investirli nelle strutture pubbliche a partire dai consultori, così in politiche del lavoro che valorizzino le donne e aiutino a conciliare i tempi di vita". 

"Servono sostegni "veri" per Torino nord"

Da qui la richiesta al presidente Valerio Lomanto di ritirare la delibera. "I quartieri di Torino nord sono tra i più fragili della città dal punto di vista economico e sociale. Servono sostegni veri, non piccole “mance” a fronte di una sorta di ricatto" concludono le esponenti di centrosinistra.

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium