/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 07 dicembre 2022, 07:00

Cosmesi naturale: un trend che non accenna a perdere quota

Da diversi anni a questa parte, il mondo della cosmetica è cambiato radicalmente

Cosmesi naturale: un trend che non accenna a perdere quota

Da diversi anni a questa parte, il mondo della cosmetica è cambiato radicalmente. Sulla scia della consapevolezza sempre più radicata, da parte del consumatore, dell’impatto sul mondo che ogni scelta di acquisto ha, sta prendendo sempre più piede il trend dei cosmetici naturali.

Cosmetici naturali e sostenibili: i numeri di un mercato in continua crescita

Parlare del trend della cosmetica sostenibile vuol dire innanzitutto chiamare in causa gli ottimi numeri del mercato in questione. I dati del 2021, il primo anno dopo il tragico 2020 del Covid, parlano di un giro d’affari pari a 1,8 miliardi di euro a livello nazionale, circa il 16% dell’intero comparto della bellezza (rilevazioni del Centro Studi di Cosmetica Italia).

Si tratta di una tendenza che possiamo ritrovare in diversi altri settori, come per esempio il food. Abbiamo già posto l’accento sul fatto che, oggi come oggi, il consumatore è molto più consapevole e attento rispetto al passato e cerca prodotti in grado davvero di aiutarlo a fare la differenza dal punto di vista della riduzione dell’impatto ambientale.

Cosmetici sostenibili: cosa cerca l’utente medio

Quando si parla di cosmesi sostenibile e di quello che l’utente medio cerca, un doveroso cenno deve essere dedicato all’esplosione dei piccoli brand. Soprattutto da quando l’emergenza sanitaria è entrata improvvisamente a far parte delle vite di tutti noi, sono aumentati i consumatori che hanno iniziato a rivolgersi, per acquisti legati a diversi ambiti della quotidianità, a piccole realtà, sia online sia in occasione degli acquisti fisici.

In questo momento, c’è bisogno come mai prima, per chi vuole fare business, di instaurare un rapporto di assoluta fiducia con i propri clienti e di trasmettere a coloro i quali potrebbero diventarlo un’immagine di vicinanza, di confidenza, di attenzione a ciascuna persona che compra.

Questo vale anche nell’ambito della bellezza e quando si parla di cosmesi naturale. Ecco perché, anche grazie alla spinta propulsiva dei social, in pochi anni sono nati tantissimi brand a km 0, frutto della creatività e della voglia di fare di piccoli imprenditori - molto spesso imprenditrici - attenti alla qualità degli ingredienti, alla loro provenienza da fonti naturali e, di riflesso, alla compatibilità assoluta con la pelle.

Personalizzazione totale

Personalizzazione totale: ecco un’espressione chiave da considerare quando si guarda al trend della cosmesi naturale e a quello che gli utenti vogliono dai brand. Non è un caso che, soprattutto tra le piccole aziende citate nelle righe precedenti, siano tantissime le realtà che scelgono di proporre servizi di consulenza gratuiti per guidare i clienti alla ricerca dei prodotti più adatti alle loro esigenze.

Numeri destinati a crescere

La sostenibilità e la trasparenza delle filiere sono, da diversi anni ormai, due aspetti centrali nell’esperienza dell’utente finale e in quello che cerca in fase di acquisto. Ciò vuol dire che i numeri della cosmetica naturale sono destinati a crescere. Non a caso, i prodotti attenti all’ambiente, biologici e cruelty free saranno al centro delle richieste inerenti il mondo della bellezza nel 2023.

Attenzione: l’utente che acquista sarà sempre meno fruitore passivo dei prodotti e ogni giorno di più protagonista di un cambiamento radicale della sua bellezza e del mondo. A dimostrazione di ciò, è possibile citare il numero sempre più consistente di brand che utilizzano i canali online che presidiano per pubblicare contenuti educazionali fondamentali per comprendere il delicato e affascinante equilibrio tra beauty e natura. Qualche esempio? Le guide su come leggere l’INCI, primo passo per scoprire, lato acquirente, se ci si trova davvero davanti a un prodotto attento all’ambiente e caratterizzato dalla presenza di ingredienti naturali.

Tornando un attimo ai trend che ci aspettano l’anno prossimo, ricordiamo il focus, sempre più rilevante, non sui singoli prodotti ma sui kit, alleati completi di una beauty routine consapevole e customizzata.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium