/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 09 gennaio 2023, 17:22

Mirafiori, aumentano i volumi produttivi della 500 elettrica? Oltre agli straordinari, i sindacati chiedono più assunzioni

L'azienda punta a realizzare 100mila esemplari del nuovo modello nel corso del 2023. Mannucci (Fismic): "L'attuale forza lavoro non è sufficiente". Entro gennaio saranno sanati gli errori in busta paga

catena di montaggio Mirafiori

Si annunciano nuovi sabati di straordinario a Mirafiori per la costruzione di 500 Bev

Centomila vetture nel corso del 2023. E' questo l'obiettivo del gruppo Stellantis per Mirafiori, se si parla di 500 Bev, il nuovo modello che in questi anni sta letteralmente trainando l'attività della storica fabbrica Fiat.

I numeri sono stati ribaditi dall'azienda in occasione dell'incontro che si è tenuto con le rappresentanze sindacalil. Per far fronte alla grande richiesta di produzione, la Dirigenza ha comunicato il ricorso ai sabati straordinari, per ora identificati nelle date del 14 e 21 gennaio 2023, ipotizzando l’utilizzo di ulteriori giornate a venire.

Per la Fismic Confsal, la notizia odierna di aumento della produzione della 500Bev nel sito Stellantis di Mirafiori è positiva, dopo un periodo di incertezza occupazionale e di difficoltà a reperire da parte dell’Azienda le materie prime, una notizia di incremento dei volumi produttivi denota ottime speranze per il futuro dei lavoratori - dichiara il segretario nazionale Fismic Confsal, Lida Mannucci -. La forza lavoro odierna, nonostante il plausibile utilizzo di molti sabati straordinari, non è sufficiente per sottostare alla richiesta di tali volumi di produzione, per cui abbiamo richiesto all’Azienda la possibilità di assumere nuovi interinali. La Fismic Confsal veglierà su tutto il processo di richiesta straordinari, che saranno retribuiti secondo normativa CCSL, e continuerà a proporre all’Azienda di effettuare nuove assunzioni, per garantire un futuro occupazionale e salariale a tutti i lavoratori in forza e per generare una nuova realtà lavorativa ad altri individui”. 

Le rsa di Fim, Uilm, Fismic e Uglm fanno sapere, inoltre, che a proposito dei due sabati di straordinario gli orari saranno dalle 6 alle 14, con la mezz'ora di refezione retribuita dalle ore 13.30 alle 14. Saranno garantiti tutti i servizi di trasporto. 

"Su nostra richiesta - aggiungono - l'azienda specifica sulla giornata del recupero produttivo dell'anno 2022 che non è stata (per causa materiale) effettuata, l'azienda ha ufficializzato che non verrà recuperata anche dal punto di vista retributivo". Mentre "sulle buste paga sbagliate l'azienda si è impegnata a sanarle già in questo mese".

Massimiliano Sciullo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium