ELEZIONI REGIONALI
 / Economia e lavoro

Economia e lavoro | 12 gennaio 2023, 11:33

"Basta con questa ondata di fango", i benzinai proclamano sciopero il 25 e 26 gennaio

Le associazioni di categoria e dei consumatori imputano l'aumento dei prezzi al mancato rinnovo del taglio delle accise

foto di archivio

I benzinai proclamano lo sciopero per il 25 e 26 gennaio

"Basta con questa ondata di fango". I benzinai proclamano lo sciopero per il 25 e 26 gennaio in seguito alle dichiarazioni di alcuni esponenti del governo che hanno accusato i gestori di speculare sul prezzo della benzina aumentato dal primo gennaio 2023. Le associazioni di categoria e dei consumatori imputano l'aumento dei prezzi, saliti a circa 1,80 a litro per benzina e gasolio, al mancato rinnovo del taglio delle accise, deciso dal precedente governo.
Una scelta che la presidente del Consiglio Giorgia Meloni ha rivendicato ieri in un video, chiarendo che il taglio delle accise sarebbe costato troppo per le casse dello Stato e che si è deciso di dirottare i dieci miliardi del costo della manovra verso altri aiuti alle fasce deboli.
"Per porre fine a questa 'ondata di fango' contro una categoria di onesti lavoratori e cercare di ristabilire la verità, - si legge in una nota - le associazioni dei gestori, unitariamente, hanno assunto la decisione di proclamare lo stato di agitazione della Categoria, su tutta la rete; di avviare una campagna di controinformazione sugli impianti e proclamare, per le giornate del 25 e 26 gennaio 2023, una prima azione di sciopero, con presidio sotto Montecitorio".

redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium