/ Attualità

Attualità | 26 marzo 2023, 17:49

Il ministro Sangiuliano ospite alla Reggia e al 'Centro Conservazione e Restauro' di Venaria: "Eccellenza internazionale"

Il Ministro della Cultura accompagnato dai vertici del CCR e dall'assessore regionale Maurizio Marrone

sangiuliano a venaria

Il ministro Sangiuliano ospite al 'Centro Conservazione e Restauro' di Venaria

Visita del Ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano al "Centro Conservazione e Restauro La Venaria Reale" per approfondire i progetti internazionali del centro, tra cui "World Heritage Hero", sostenuto dalla Regione Piemonte, che formerà i giovani archeologi siriani nel recupero dei beni culturali messi in pericolo e danneggiati dalla guerra in Siria.

Il Ministro ha visitato il centro accompagnato dal Segretario Generale del CCR Sara Abram, dal presidente Stefano Trucco e dall'assessore regionale alla Cooperazione internazionale Maurizio Marrone

"Nel 2022 - spiega l'assessore alla Cooperazione internazionale Marrone - abbiamo creato il "Premio internazionale World Heritage Hero", un progetto dedicato a chi difende la cultura in territori di conflitto e di rischio, là dove fare cultura significa mettere quotidianamente in gioco la propria vita. Il premio, nel 2022 è stato dedicato a Khaled al-Asaad, il grande archeologo siriano “custode” di Palmyra, ucciso nel 2015 dai terroristi dell'Isis. All'interno di questo progetto - prosegue Marrone - il Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale", supportato dalla fondazione Humanae Opes, formerà nel 2023 i giovani archeologi siriani impegnati nel recupero dei siti archeologici messi in pericolo dal terrorismo islamista". 

Nello specifico, il progetto è finalizzato allo sviluppo di un percorso di capacity building per giovani professionisti siriani responsabili della salvaguardia del patrimonio culturale e studenti meritevoli, anche tramite borse di studio in Italia finalizzate al completamento di percorsi formativi. 

Il principale focus riguarderà uno dei luoghi della cultura significativi per la conservazione e la fruizione del patrimonio siriano rimasti indenni dal conflitto, il Museo Nazionale di Damasco, che racchiude al suo interna la Sala Damascena, considerata una delle sale più belle e importanti della capitale, se non la più importante in assoluto.

In parallelo a questa attività, verrà proposta ad un pubblico più ampio di giovani studenti e professionisti siriani la partecipazione a titolo gratuito allo Young Professionals Forum (YPF), percorso di innalzamento delle competenze e di sviluppo dei network internazionali organizzato annualmente dal CCR in collaborazione con le più importanti organizzazioni internazionali e italiane dedicate al patrimonio culturale. Nell’ambito dello YPF, verrà data l'opportunità di vincere una borsa di studio messa a disposizione dalla Regione Piemonte per un candidato proveniente dai paesi in cui l’ente è attivo con progetti di cooperazione internazionale, dalla Siria per l’edizione 2023.

Allo YPF parteciperà anche il giovane nipote del Professor al-Asaad, Mohammad H. Al-Hariri, che ha raccolto la preziosa eredità scientifica e morale del nonno, ed è attualmente iscritto alla Facoltà di Archeologia dell'Università di Damasco.

Successivamente, Gennaro Sangiuliano si è recato anche alla Reggia di Venaria, accompagnato dal presidente e dal direttore del Consorzio delle Residenze reali Sabaude, Michele Briamonte e Guido Curto, insieme al segretario generale del Ministero Mario Turetta.

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium