ELEZIONI REGIONALI
 / Attualità

Attualità | 13 aprile 2023, 14:54

Ufficio immigrazione, Lo Russo risponde al Questore: "Al lavoro per individuare una location"

La Città ne aveva già proposte due (una l'area ex Paracchi) senza però che le soluzioni venissero accolte. Serve un immobile con una sala d'aspetto per 500 persone e 16 sportelli

ufficio immigrazione

Ufficio immigrazione, Lo Russo risponde al Questore: "Al lavoro per individuare una location"

Prosegue senza sosta la ricerca di una location per il trasloco dell'ufficio immigrazione da corso Verona a una soluzione più idonea, adatta svolgere un servizio sempre più richiesto come quello della regolarizzazione dei cittadini stranieri a Torino.

Lo Russo: "Va individuata area ad hoc"

A confermarlo, dopo l'imbeccata di ieri del Questore di Torino, che aveva invitato le istituzioni a fare di più per dare alla polizia spazi adeguati per svolgere quest'attività, è lo stesso sindaco Stefano Lo Russo: "La prefettura ha formalizzato un tavolo a cui partecipa anche la Città perché queste sono funzioni dello Stato e non comunali. A questo tavolo la Città ha messo a disposizione quanto aveva a disposizione nell'immediatezza, si tratta di immobili non banalissimi da trovare anche perché la richiesta che ci è stata formalizzata prevede una sala d'aspetto da 500 persone e oltre 16 sportelli pronti per essere utilizzati".

"Siamo convinti - ha aggiunto il primo cittadino - che la questione sia estremamente rilevante. Come Città ci siamo attivati fin da subito con gli assessori Tresso e Rosatelli per alleviare le difficoltà delle persone che sono in coda all'Ufficio immigrazione di corso Verona. La vice sindaca è al lavoro per cercare di capire quali possano essere eventuali altre ipotesi da formulare, le due già formulate (una è l'area Paracchi, ndr) non sono state accolte".

"Auspichiamo che tutti diano una mano"

"Continueremo a lavorare con la Questura perché è un tema che riguarda anche il Comune. Auspichiamo che le amministrazioni dello Stato a partire dall'Agenzia del Demanio diano una mano e che sia un tavolo partecipato e concertativo" è la promessa di Lo Russo.

Andrea Parisotto

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium