/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 17 aprile 2023, 07:00

Peserico amplia la propria presenza nel mondo

L’azienda di Cornedo Vicentino ha anche aperto, nei giorni scorsi, un nuovo store monomarca a Sylt, l’isola tedesca più settentrionale delle Frisone, l’arcipelago che si estende dalle coste danesi a quelle norvegesi, ritenuta la Saint Tropez dell’alta Europa.

Peserico amplia la propria presenza nel mondo

Peserico, uno dei grandi brand dell’alta moda italiana, presente anche a Torino con un proprio store in via Piero Gobetti, uno dei punti di ritrovo di chi ama la moda italiana, ha acquisito un nuovo stabilimento a Carpi per potenziare la propria produzione di maglieria e un laboratorio, in una località del bassanese, nel vicentino, che verrà dedicato alla linea Aurea.

L’azienda di Cornedo Vicentino ha anche aperto, nei giorni scorsi, un nuovo store monomarca a Sylt, l’isola tedesca più settentrionale delle Frisone, l’arcipelago che si estende dalle coste danesi a quelle norvegesi, ritenuta la Saint Tropez dell’alta Europa.

Una inaugurazione che va ad aggiungersi quella, del prossimo 22 aprile, che interesserà ben due piani del prestigioso palazzo Pertusati di via della Spiga. Un flagship store di 240 mq che rappresenta un’ulteriore e significativa tappa nel processo di sviluppo del brand sia ion termini di posizionamento nella mappa internazionale del lusso sia di sviluppo del nuovo concept retail. “Siamo particolarmente attenti allo sviluppo del retail”, spiega Riccardo Peruffo, ceo di Peserico, “e per questo a gestione diretta cercheremo di essere ancor più presente nel mondo.

Oggi abbiamo oltre 50 store monomarca e siamo presenti in 1300 multimarca. Investiremo molto negli Stati Uniti dove si è verificata la principale crescita aziendale con + 46%, con un giro d’affari di 22 milioni di euro, praticamente un quarto dell’intero fatturato totale nel 2022 che si è attestato a 99,2 milioni di euro. L’inaugurazione a Sylt non è casuale.

Il nostro brand è molto ricercato in Germania per la qualità del Made in Italy che viene sempre considerato un valore aggiunto. La nostra tradizione sartoriale e il design innovativo oltre alla qualità dei nostri tessuti, delle nostre lane è da anni apprezzata nei nostri spazi di Berlino, Dusseldorf, Amburgo e Postdam”.

Alla Peserico punteranno anche ad un attento sviluppo del retail anche nei paesi più lontani, con partnership locali. Sono certi nuovi spazi Peserico a Baku in Arzebaijan, ad Astana in Kazakistan e a Tashkent in Uzbekistan.

Indiscrezioni parlano anche di un possibile nono monomarca in Italia, probabilmente a Capri o Cortina dopo quelli già operativi di Roma, Torino, Milano, Firenze, Venezia, Verona, Santa Margherita Ligure e Forte dei Marmi.   

Giorgio Naccari

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium