/ Cronaca

Cronaca | 04 settembre 2023, 14:10

Giardino davanti al Giovanni Bosco, spezzata a metà la targa dedicata a Peppino Impastato

La denuncia della capogruppo dem Contincelli: "Frutto di incuria o superficialità, ma richiamati a partire da qui". Tresso: "Ripristinata entro fine settembre"

targa

La denuncia della capogruppo dem Contincelli: "Frutto di incuria o superficialità, ma richiamati a partire da qui"

Spezzata a metà, forse dai vandali, la targa dedicata a Peppino Impastato. A denunciare l'episodio la capogruppo comunale del Pd Nadia Conticelli, tramite un post su facebook.

Giardini davanti al Giovanni Bosco intitolati ad Impastato

I giardini davanti all'ospedale San Giovanni Bosco sono stati intitolati alla memoria del giornalista ucciso dalla mafia il 14 marzo 2008. "Fu il punto di arrivo - chiarisce l'esponente dem -di un lungo percorso di educazione alla legalità che coinvolse tutto il quartiere, a partire dalle scuole di ogni ordine e grado, con la partecipazione di Giovanni Impastato".

Scuole in difesa della targa

Al centro dello spiazzo verde di via Sempione è stata collocata una lastra in marmo che riporta il nome di Peppino Impastato, con la data di nascita nel 1948 e di morte nel 1978. Negli anni il monumento è stata vandalizzato diverse volte, ma le scuole di questa porzione di Torino nord hanno subito segnalato il fatto.

Oggi la targa è stata spezzata a metà. "Può essere - osserva Contincelli - frutto di incuria o di colpevole superficialità, ma ci richiama, in primo luogo come istituzioni, a ripartire da qui. Dalla legalità come pratica del quotidiano di cui tutti e tutte siamo chiamati a rispondere".

Targa ripristinata entro fine settembre

E l'assessore alla Cura della Città Francesco Tresso definisce lo sfregio: "un atto vile, nei confronti di una persona che ha pagato con la vita il proprio coraggio nel combattere la mafia". Attualmente i giardini sono chiusi perché oggetto di lavori di riqualificazione della nuova area giochi, finanziati nell'ambito del progetto React EU. 

"Abbiamo chiesto alla ditta che sta ultimando i lavori di intervenire sulla targa vandalizzata, che verrà quindi ripristinata in tempo per la riapertura dei giardini, prevista per la fine del mese” conclude Tresso.

"Esprimiamo ferma condanna per gesto di sfregio della targa alla memoria di Peppino Impastato che è collocata nei giardini di via Sempione a Torino. Un’area intitolata a Peppino Impastato il 14 marzo 2008 per ricordare una figura esemplare di lotta alla mafia. In realtà il 9 maggio 1978 hanno ucciso Peppino ma non le sue idee. La sua morte non è stata vana e il suo ricordo va custodito e tramandato. Per questo l’Associazione Calabresi per la Libertà auspica che la targa nei giardini di via Sempione, nel quartiere Barriera di Milano, venga ripristinata al più presto” fanno sapere dall'Associazione Calabresi per la Legalità, referente per il Piemonte di Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato.

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium