ELEZIONI REGIONALI
 / Politica

Politica | 25 settembre 2023, 12:24

Regionali, Saracco si sfila: "Al Politecnico serve guida seria ed indipendente"

Il Rettore dell'Ateneo era vista come una figura in grade di fare sintesi csx-M5S: oggi il passo indietro

Regionali, Saracco si sfila: "Al Politecnico serve guida seria ed indipendente"

La sua presenza alla Festa dell'Unità di Torino aveva prefigurato una sua possibile candidatura a Presidente alle Regionali per il campo largo centrosinistra-M5S, ma il rettore Guido Saracco si sfila ufficialmente dalla corsa elettorale. Il suo mandato alla guida del Politecnico scadrà a metà marzo, ma i comizi elettorali dell'Ateneo e tutto il resto delle attività di voto si terranno proprio tra novembre e le Feste di fine anno. 

"Guida indipendente Ateneo" 

Sulla carta Saracco avrebbe quindi avuto il tempo di presentarsi alle Regionali 2024. Oggi però in una nota annuncia ufficialmente di farsi da parte. "Intendo continuare a garantire - si legge nelle parole diffuse dall'Ateneo di corso Duca- una guida ferma e indipendente al Politecnico fino alla fine del mio mandato per diversi motivi" . "Sono stati avviati - spiega - importanti progetti sia a livello locale (città della manifattura e della mobilità sostenibile a Mirafiori, città dell'aerospazio in Corso Marche in primis) sia a livello internazionale (attrazione di talenti per il contrasto della denatalità) che hanno generato sinergie di importanza strategica e richiedono la mia attenzione. Stiamo predisponendo un bilancio economico preventivo che ha oramai assunto un volume e un impatto importante non solo per il nostro Ateneo, ma anche per il suo contesto territoriale di riferimento". 

Passaggio di consegne 

"Ritengo infine sia da curare con la massima attenzione il passaggio di consegne con chi sarà eletto o eletta per sostituirmi alla guida del Politecnico” conclude la nota. Già alle scorse Comunali, quando il M5S di Appendino puntava ad un campo largo con il centrosinistra, Guido Saracco era stato indicato come il possibile candidato a sindaco. All'epoca non si raggiunse l'accordo: la pentastellasta Valentina Sganga sfidò alle amministrative l'attuale sindaco Stefano Lo Russo. 

Cinzia Gatti

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium