/ Attualità

Attualità | 08 novembre 2023, 17:21

Piano strategico di sviluppo del turismo: Polo ICT e Airi organizzano un evento-incontro a Venaria

L'appuntamento del 9 novembre dedicato a esperienze e soluzioni per la transizione digitale dai settori turismo e beni culturali

Piano strategico di sviluppo del turismo: Polo ICT e Airi organizzano un evento-incontro a Venaria

Il terzo Piano strategico di sviluppo del turismo, approvato quest’anno e che sarà in vigore fino al 2027, introduce un obiettivo inedito: “Supportare, all’interno delle attività del Centro Studi per la Programmazione Economica del Turismo (CESPET) e Tourism Digital Hub (TDH), la creazione di un sistema di raccolta dati e data mining che fornisca informazioni più puntuali sui diversi segmenti di shopper e sulla tipologia di prodotti acquistati durante la vacanza”.

Per la prima volta in buona sostanza, si avvia la profilatura dei turisti che ogni giorno viaggiano nel nostro Paese, comprendendo anche a quali e a quanti beni culturali attingano. E ciò avverrà, ed è uno degli obiettivi affidati dal Ministero al TDH che il Pnrr finanzia con114 milioni, tramite “l’adozione di modelli di intelligenza artificiale per analizzare i dati sui flussi turistici in aree di maggiore e minore interesse”.  

I risultati attesi sono di due tipi: rafforzare gli operatori più deboli, dare vita a un ecosistema turistico integrato. Ciò per supportare la scelta del turista nella pianificazione della destinazione e del viaggio, partendo dalle sue stesse esperienze pregresse. Alcuni esempi? Una rete digitalizzata delle piste ciclabili italiane, i terminal delle crociere dove scegliere quali escursioni fare visualizzando tramite visori in 3D delle varie opzioni. Ma anche una formazione professionale finalmente aggiornata degli operatori.

Non un banale deep learning quindi, ma un completamento ed ampliamento dell’offerta nazionale, partendo dai dati e dalle singole esperienze. Ne dovrebbe scaturire anche un aumento dell’offerta di esperienze digitali: dagli avatar digitali delle figure storiche a nuove opere d’arte create da dati fittizi, realtà e musei virtuali.  

In questo nuovo turismo andrà comunque garantito il diritto di proprietà, connesso alla definizione e sfruttamento di dati digitali e reali. Settori ad alto valore sociale ed economico quali il turismo ed i beni culturali, rappresentano dei contesti unici per comprendere gli impatti di tali tecnologie e definire strategie e soluzioni che potranno poi essere mutuate da altri settori tecnologici e produttivi. Di tutto questo si discuterà il 9 novembre al Corporate Meeting del Polo Ict Innovazione gestito da Piemonte Innova presso l’aula magna Giovanni Urbani del Centro Conservazione e Restauro di Venaria.

Qui si svolgeranno sia gli interventi delle imprese, sia gli incontri B2B organizzati in tempo reale con tutti i partecipanti in presenza, sia in remoto in formato Zoom Webinar nei giorni successivi. Tra gli interventi, Laura Morgagni, direttore di Fondazione Piemonte Innova, Andrea Porcari, dell’Associazione Italiana per la Ricerca Industriale (Airi), Alexei Grinbaum, del French National Digital Ethics Committee e TechEthos project XR an generative e Giuseppe Rizzo, della Fondazione LINKS. Il progetto TechEthos sostiene tra l’altro l’adozione di valori etici e sociali nella progettazione e nello sviluppo di tecnologie nuove ed emergenti. 

“Nel vertice della scorsa settimana a Bletchley Park, Cina, Stati Uniti e Unione Europea hanno deciso di gestire collettivamente il rischio dell'intelligenza artificiale, per tracciare una via sicura per la tecnologia in rapida evoluzione. Si tratta di un’importante passo che conferma non solo l’importanza e l’urgenza di condividere le conoscenze su questi temi, ma anche la necessità di integrare i valori etici e sociali sin dalle prime fasi dello sviluppo tecnologico e di valutare gli impatti dell’introduzione delle tecnologie in ambienti reali. Per questo Piemonte Innova promuove attivamente l’interazione tra attori pubblici e privati: il corporate meeting del Polo ICT focalizzato su turismo e cultura è quindi un’opportunità per tutti gli stakeholder del settore per costruire un quadro di governance stabile e virtuoso in ambiti che implicano la mobilità di milioni di persone su scala globale” commenta Laura Morgagni, Direttore di Piemonte Innova.

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium