/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 22 novembre 2023, 07:00

La domanda di Bitcoin è esplosa, e per Michael Saylor siamo solo all’inizio

Negli ultimi tempi, il mercato delle criptovalute ha assistito a un notevole aumento della domanda di Bitcoin, con una prospettiva ancora più ottimistica da parte di Michael Saylor.

La domanda di Bitcoin è esplosa, e per Michael Saylor siamo solo all’inizio

Michael Saylor, co-fondatore di MicroStrategy, noto per la sua fiducia nel potenziale di crescita del Bitcoin, ha recentemente condiviso le sue previsioni sulla criptovaluta leader durante la Crypto Convention Australia 2023. Bitcoin è protagonista di un’impennata nella domanda senza precedenti: negli ultimi giorni si è registrato, infatti, un aumento dell’80% delle transazioni oltre i 100.000 dollari. Questo è solo l’inizio, per Michael Saylor. Vediamo a cosa è dovuto questo rally.

Bitcoin: da "Asset Offshore" a "Mainstream App"

Saylor ha iniziato riflettendo sull'evoluzione del Bitcoin nel corso degli anni, passando da un "asset offshore non regolamentato" a una "mainstream app istituzionalizzata". Secondo lui, questo cambiamento di status è avvenuto tra il 2020 e il 2024, con il futuro che si prospetta ancor più promettente.

Guardando avanti, Saylor ha previsto un ulteriore sviluppo nella maturazione del Bitcoin, descrivendo la criptovaluta come destinata a diventare un "asset adolescente mainstream" entro la fine del 2024. Tale fase rappresenterebbe un significativo passo avanti nel percorso di crescita e accettazione del Bitcoin nel panorama finanziario globale.

Halving del Bitcoin e le dinamiche di offerta e domanda

Un elemento chiave nelle previsioni di Saylor è l'imminente halving del Bitcoin, previsto per i prossimi mesi. Egli prevede che ciò porterà a un cambiamento significativo nelle dinamiche di domanda e offerta della criptovaluta.

Saylor anticipa che la domanda di Bitcoin, già cresciuta negli ultimi mesi potrebbe raddoppiare, triplicare o addirittura aumentare di un fattore di 10 nei prossimi 12 mesi. Allo stesso tempo, l'offerta disponibile per la vendita subirà una drastica riduzione ad aprile, creando una situazione senza precedenti in cui una domanda crescente si scontra con un'offerta limitata, spingendo i prezzi verso l'alto.

I prossimi 12 mesi: la "festa di debutto" del Bitcoin

Saylor ha descritto i prossimi 12 mesi come la "festa di debutto" del Bitcoin. Durante questo periodo, prevede che la criptovaluta passerà dalla sua fase "universitaria" (metaforicamente parlando) a una più matura e concreta fase nel "mondo reale". Questo periodo, secondo Saylor, farà segnare una convergenza tra una domanda crescente, un'offerta limitata e un interesse istituzionale in aumento, posizionando il Bitcoin in una nuova fase di rilevanza e adozione.

Nella prospettiva a lungo termine di Saylor, il periodo tra il 2024 e il 2028 sarà caratterizzato da una crescita sostenuta del Bitcoin. Egli immagina che il Bitcoin sarà ampiamente adottato da importanti protagonisti dell'industria tecnologica e mega banche a livello mondiale, con queste entità che integreranno la criptovaluta nei loro prodotti e servizi.

Tuttavia, la visione a lungo termine di Saylor si estende fino ai prossimi “circa” 25 anni, durante i quali prevede che il Bitcoin supererà gli asset tradizionali. Stima che la crescita composita di Bitcoin supererà quella dell'indice S&P 500 e di altri portafogli diversificati di alta qualità. Con questa prospettiva, Saylor immagina che il valore di Bitcoin raggiungerà livelli straordinari, progredendo fino a un milione di dollari, 2 milioni, 5 milioni e persino 10 milioni per token.

Catalizzatori per la crescita: ETF spot su Bitcoin e coinvolgimento istituzionale

La fiducia di Saylor nell'ulteriore impennata del Bitcoin è supportata da diversi eventi attesi nei prossimi mesi, tra cui l'halving di Bitcoin e l'approvazione del primo ETF spot su Bitcoin. Ritiene che questi fattori, combinati con il coinvolgimento istituzionale e una custodia responsabile, catalizzeranno un aumento del prezzo del Bitcoin, portando l'industria a nuove vette e tirandosi dietro nuovi progetti. Uno su tutti, potrebbe essere proprio Bitcoin ETF Token, che sull’approvazione della SEC punta tutte le sue carte.

Bitcoin ETF Token: di cosa si tratta e dove può arrivare

Bitcoin ETF Token è un progetto crypto innovativo che sta attirando l'attenzione degli investitori grazie all'entusiasmo generato attorno alla possibile approvazione del primo ETF spot su Bitcoin negli USA. Il progetto introduce un token nativo, $BTCETF, con caratteristiche uniche che lo differenziano dalla massa.

Ciò che caratterizza Bitcoin ETF Token è la sua correlazione con tappe reali nello sviluppo del primo ETF su Bitcoin. Il progetto ha implementato eventi di "burning" del token per milestone specifici, come l'approvazione della SEC del primo ETF spot su Bitcoin o il raggiungimento di 100.000.000 di dollari di volume di trading. Ogni milestone raggiunto comporta la distruzione automatica del 5% dell'offerta totale di token, con un totale del 25% alla conclusione di tutte le tappe.

Inoltre, Bitcoin ETF Token presenta inizialmente una tassa di vendita del 5%, che diminuirà gradualmente con il raggiungimento dei milestone fino a raggiungere lo 0%. Gli investitori possono anche partecipare al processo di staking per ricevere ricompense passive.

Grazie a queste caratteristiche innovative e il potenziale impatto degli eventi correlati all’approvazione degli ETF spot su BTC, Bitcoin ETF Token offre agli investitori un modo unico per partecipare all'entusiasmante evoluzione del settore delle criptovalute.

SCOPRI BITCOIN ETF TOKEN

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium