/ Cultura e spettacoli

Cultura e spettacoli | 30 novembre 2023, 16:14

A Settimo, nasce "Mi fai una storia": il primo festival della lettura per bimbi da 0 a 6 anni

Sabato 2 e domenica 3 dicembre: conferenze, incontri con scrittori, autori, pedagogisti, formatori, letture e spettacoli, laboratori

A Settimo, nasce "Mi fai una storia": il primo festival della lettura per bimbi da 0 a 6 anni

Un nuovo festival di scrittura, lettura e ascolto pensato per bambini piccolissimi, dagli zero ai sei anni. E' l'iniziativa nasce nel Torinese, patria di importanti case editrici e del Salone Internazionale del Libro, per rispondere a un’esigenza del bambino e a un comportamento al quale andrebbe abituato fin da piccolissimo: leggere con i propri genitori, ascoltando la voce, seguendo e interpretando i disegni, commentando gli spunti offerti dalle pagine.

La prima edizione di “Mi fai una storia?”: la primissima edizione sarà in programma sabato 2 e domenica 3 dicembre negli spazi della biblioteca Archimede di Settimo Torinese. 

Un evento gratuito e organizzato, all’interno del progetto “Lo scrittore, il libro, il lettore”della Federazione Unitaria Italiana Scrittori (Fuis), dall’associazione Il bambino naturale in partnership con la casa editrice Il leone verde Edizioni ed è realizzato con la collaborazione della Biblioteca Civica Multimediale Archimede, della Fondazione ECM, Nati per Leggere Piemonte e dell’associazione Palaver, con il patrocinio della Città di Settimo Torinese.

Il titolo si ispira a un libro di Elisa Mazzoli, edito Il leone verde, casa editrice torinese con a catalogo più di 300 titoli su maternità, prima infanzia, saggi sul metodo Montessori e volumi su spiritualità e cucina. Riprende, in realtà, una domanda che, spesso, i più piccoli rivolgono ai loro genitori: inventare storie.

In due giorni, il festival prevede più di 27 appuntamenti: incontri, letture, laboratori per famiglie e bambini (che, per necessità, è necessario prenotare), insieme a scrittori ed esperti provenienti a Settimo da tutta Italia, ma anche pensate per i genitori, insegnanti, educatori, nonni. 

Protagonista sarà la lettura ad alta voce e condivisa, gesto di cura che va incoraggiato e praticato sin dalla più tenera età, di cui si enfatizzerà l’importanza attraverso conferenze e laboratori a cura di scrittori, autori, illustratori, esperti.

Particolare attenzione sarà riservata al pensiero di Maria Montessori sull’argomento: il contesto della lettura, che è ascolto e osservazione, ma che si compone anche di esperienze di benessere più generale che il bambino percepisce in modo immediato.

Gli incontri dedicati, tenuti da scrittori e specialisti, sottolineeranno quindi il valore della voce e dello sguardo, l’importanza della cura nella scelta di immagini e piccoli libri o materiali dedicati, soprattutto nei primi tre anni di vita del bambino. Verrà affrontato inoltre il tema specifico dell’angolo della lettura come spazio educativo che accoglie il bambino, attraverso alcuni contenuti che si richiamano al pensiero Montessori e per mezzo della proposta concreta di piccoli allestimenti.

Ma l’ascolto è anche musica: per questo che alcuni incontri guardano al canto, alla lettura ad alta vocetramite parole musicate, o ancora a esperienze musicali da poter condividere tra famiglie e bambini.

Sarà coinvolta una libreria indipendente del territorio: è la libreria Alicante che proporrà in vendita i libri degli ospiti invitati.

Per info e proramma: https://www.mifaiunastoria.it/ 

redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium