/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 01 dicembre 2023, 19:24

Il mattone continua a cercare di fare colpo sui ragazzi, l'appello dei giovani costruttori: "E' bello ed è un'opportunità"

Il Comitato Giovani imprenditori edili di Piemonte e Valle d'Aosta ha definito il programma 2023/2026 che riguarda le nuove generazioni e il loro percorso formativo

muratore

Il mondo delle costruzioni cerca di "conquistare" giovani lavoratori

Convincere i giovani a lavorare nel mondo delle costruzioni, perché "è bello e rappresenta un'opportunità". Ecco la missione che si sono dati i componenti (altrettanto giovani) del neonato Comitato Giovani Imprenditori Edili del Piemonte e Valle d’Aosta, che ha definito il programma per il triennio 2023/2026 che riguarda i giovani e il loro percorso formativo.

Le attività e gli obiettivi che abbiamo programmato nei prossimi tre anni sono numerosi ma abbiamo deciso di partire dai progetti che coinvolgono i giovani, ai quali ci sentiamo molto vicini e ai quali vogliamo mandare il messaggio che lavorare nel settore delle costruzioni è una grandissima occasione. Per questo ci rivolgiamo direttamente agli studenti delle Scuole medie in procinto di scegliere il percorso di studio per i prossimi anni attraverso due importanti iniziative associative: il bando Macroscuola e Orientagiovani”, spiega il presidente del Comitato Giovani Imprenditori Ance Piemonte Valle d’Aosta, Donato Iannece.

Tra le iniziative ci sono il bando Macroscuola, giunto alla nona edizione: un concorso di progettazione architettonica su scala nazionale. Il tema di quest’anno riguarda la riqualificazione delle aree dismesse delle nostre città per realizzare luoghi di aggregazione in ambito sportivo. Un’opportunità per gli studenti di ideare e sviluppare progetti contribuendo attivamente alla trasformazione delle loro comunità.

Il progetto Orientagiovani, invece, è sviluppato per il secondo anno consecutivo da Ance e da Formedil in collaborazione con l’Università Luiss di Roma ed è l’occasione per gli studenti per conoscere le diverse opportunità offerte dal settore. Attività che si svolgono in aula e durante le quali i Giovani Imprenditori raccontano ruoli e professioni all’interno delle imprese: dall’operatore edile di cantiere, al tecnico diplomato fino ai laureati, oltre a tutte le nuove professioni nate grazie all’evoluzione tecnologica e alla sostenibilità ambientale.

Per chi vuole poi intraprendere la carriera nel settore, le Scuole Edili offrono un percorso formativo triennale completo che include lezioni teoriche e pratiche. Gli studenti possono beneficiare di agevolazioni, tra cui borse di studio e abbonamenti ai mezzi pubblici per raggiungere l’istituto. “Al termine del percorso gli studenti saranno pronti per entrare nel mondo del lavoro, dotati di competenze necessarie per iniziare il loro percorso di crescita non solo professionale ma anche personale. Il settore edile offre ampie possibilità di carriera all’interno delle imprese, con retribuzioni tra le più elevate rispetto agli altri settori economici, che possono poi sfociare in esperienze imprenditoriali”, conclude Iannece.

Massimiliano Sciullo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium