/ I corsivi di Virginia

In Breve

martedì 23 aprile
giovedì 18 aprile
martedì 09 aprile
mercoledì 03 aprile
martedì 26 marzo
martedì 19 marzo
lunedì 11 marzo
giovedì 29 febbraio
martedì 27 febbraio
venerdì 16 febbraio

I corsivi di Virginia | 19 gennaio 2024, 09:00

...Andrà tutto stretto...

Tenersi in forma senza sofferenze inutili

...Andrà tutto stretto...

Le feste sono passate e come il gennaio di ogni nuovo anno, ci troviamo a far fronte ai sensi di colpa, ed una pigrizia costante data dall’eccesso di feste e cibo.

Al finire di queste lunghe vacanze natalizie parte la corsa alla dieta più miracolosa.

Si alternano digiuni stretti o diete con solo frutta o solo verdure nella convinzione che tutto ci porti a calare impietosamente il peso accumulato. Questo però non vuol dire recuperare in modo sano quello che noi consideriamo il nostro peso forma e non possiamo per raggiungerlo neanche stare a dieta perenne, evitando zuccheri, grassi, per poi esplodere nell’esatto contrario.

Il mantra è lo stesso e deve restare per tutti i giorni dell’anno, festività comprese:

alimentarsi in modo corretto, fare attività fisica, essere regolari nei pasti e recuperare gli eventuali eccessi con fasi detox per rimettere in equilibrio il corpo, ma anche e soprattutto la mente.

Sarebbe utile chiarire però che le fasi detox non implicano astinenza dal cibo, ma equilibrio di alimenti dove le verdure, le proteine e una porzione di carboidrati, rappresentino l’equilibrio giusto.

Dimagrire troppo in fretta, apportando pochi elementi nutritivi al corpo, lo fa scendere sì in fretta, ma perdiamo massa magra oltre quella massa grassa.

 

Tenersi in forma non deve essere una sofferenza e non esistono diete uguali per tutti.

Pensiamo solo alla moda, ad esempio, delle bevande proteiche che stanno spopolando non solo tra chi si allena, ma anche tra le persone comuni che in palestra non mettono piede. Sanno tanto di salutare, fanno star bene la coscienza e non esiste ormai etichetta che non riporti, come punto di attrazione, la dicitura proteico.

Abbiamo yogurt proteico, formaggio proteico, pasta proteica, barrette proteiche, che fanno crescere questo mercato a dismisura senza avere un’evidenza scientifica generale, rispetto al consumo eccessivo ed incontrollato di questi prodotti.

Pensiamo anche all’approccio di “ammazzarsi” di sedute aerobiche in palestra o corse fino all’estremo. Restare in forma è un esercizio quotidiano di equilibrio tra vari fattori senza ansimare o crearsi complessi di colpa eccessivi che impediscono un reale dimagramento o “remise en forme”.

L’eccessivo strattonamento del corpo con diete severe ha come effetto rebound che l’organismo reagisca facendo scorta del poco che ha, rallentando il metabolismo e accumulando tossine.

Pericoloso inoltre è anche il ricorrere alle famose “punturine” dedicate ai diabetici che hanno come secondo effetto quello di far dimagrire prendendo così la scorciatoia.

In realtà questi farmaci a base di “semaglutide”, sostanza importante per i diabetici o gli obesi con insulino resistenza, sono riservati solo ai veri malati e hanno pericolose ripercussioni sulle persone che non soffrono di questa patologia. Sul piatto della bilancia ci sono più rischi che benefici.

Le vite quotidiane frenetiche ostacolano gli stili di vita regolari per ottenere un giusto risultato senza nuocere all’equilibrio psicofisico e al nostro corpo. Noi non abbiamo tempo...vogliamo risultati subito e immediati! Dobbiamo darci una priorità rispetto ai nostri impegni per dedicarci quotidianamente alla nostra salute fisica e mentale e, perché no, del miglioramento del nostro fisico.

Mi sentirei di rivolgermi per porre alcune domande, a uno specialista della nutrizione, al Dott. Marco Zanetti, che ha una visione a 360° sul paziente, che non mira alla lotta al kilo, ma al benessere interiore di salute e forma, argomento più facile a dire che a fare.

Come mai i medici prescrivono facilmente farmaci per dimagrire a quei pazienti del “tutto e subito”?

“La storia viene da lontano e soprattutto da quando ad alcuni medici non interessa più il giuramento fatto di non ledere. Purtroppo per alcuni questo principio non vale e l’importanza del denaro supera ogni cosa e quindi da 50 anni a questa parte abbiamo avuto ondate di medici che prescrivevano estratti tiroidei, anfetamine, farmaci anoressizzanti, anabolizzanti e farmaci antiassorbenti o tutto ciò che era legato al business della perdita del peso senza fatica, ma con un grave risultato di effetti collaterali difficilmente ripristinabili.

Il produttore del farmaco semaglutide parla dello stesso aggiungendo che ha come effetto collaterale quello della perdita del peso. Un po’ come l’uso della dieta chetogenica per chi non ha la patologia tipica della dieta chetogenica, ma la vuole fare ugualmente semplicemente per perdere peso. Pura follia.

Per gli effetti collaterali minori, una volta ridotta e poi interrotta la terapia, si attenuano gli effetti collaterali che però possono durare ancora qualche settimana. Per quelli gravi invece la cosa è diversa.

Inoltre la follia della prescrizione a chiunque pagasse e chiedesse, per arricchire le case farmaceutiche e le tasche del medico ha portato a una carenza del farmaco per i malati, con una grave situazione sanitaria.

Le denunce sono partite da tempo.

Ma la storia sembra non insegnare nulla e si ripeterà a cicli. Guadagno e tenere all’oscuro gli ignari consumatori

Alcune prove suggeriscono anche che Ozempic, così come altri farmaci come Wegovy e Saxenda, possono portare a pensieri suicidi e autolesionismo. Nel luglio 2023, l’Agenzia Europea per i medicinali ha annunciato un’indagine su queste segnalazioni.”

 

Essere in forma è il nostro imperativo, ma molti vanno oltre perché vogliono la super forma. Qual’è il suo pensiero sul quale riflettere?

Si può decidere di voler semplicemente star bene e avere una alimentazione corretta alle proprie esigenze, fattibile. Oppure si può voler raggiungere un peso ideale e star bene nello stesso tempo e si può ottenere facilmente con le giuste accortezze.

Ma ci sono persone che vogliono spingersi un po’ oltre e vorrebbero essere super in forma. Secondo i canoni moderni significa avere, se si tratta di uomini una percentuale di grasso inferiore al 10 % e se si tratta di donne inferiore al 17% e magari con una massa muscolare visibile e particolarmente tonica e funzionale.

Se per i primi due obiettivi star bene, perdere peso o rallentare l’invecchiamento si devono applicare i sani principi alimentari della FISIOdieta individuale, per il super corpo si devono applicare dei metodi alimentari che si discostano dal sano sistema e vanno verso l’estremizzazione che è prevista, ma deve essere consapevole, che essendo estrema, non è molto salutare.

Essere in forma e salute ed essere super in forma sono due cose quindi diverse. Si può essere in forma e stare bene, ma se si scelgono le estremizzazioni fisiche esse spesso devono passare attraverso dei metodi che possono nuocere alla salute, ma sono il prezzo da pagare per essere o sentirsi numeri uno.

Ricordiamoci che ognuno è diverso e che diventa fondamentale personalizzare l’alimentazione, l’attività fisica e l’integrazione per vivere non 120 anni, ma tutti quelli che la genetica ci mette a disposizione...e anche quella è personale.”

Scrivici a media@morenews.itindicando nell’oggetto “I Corsivi di Virginia” oppure seguici sulla Rubrica “I Corsivi di Virginia” su www.torinoggi.it, saremo felici di aprire un contatto diretto con te!

Virginia Sanchesi

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium