/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 08 febbraio 2024, 18:52

A&T diventa maggiorenne e costruisce la Casa dell'intelligenza artificiale

Edizione numero 18 all'Oval Lingotto: dal 14 al 16 febbraio torna la fiera dedicata all'innovazione applicata alla manifattura

A&T diventa maggiorenne e costruisce la Casa dell'intelligenza artificiale

A&T diventa maggiorenne e costruisce la Casa dell'intelligenza artificiale

"Far conoscere ancora di più in Italia e all'estero la filiera e le competenze che ci sono a Torino, per l'automotive e non solo". La fiera A&T spegne 18 candeline e, con la maggiore età, si assume un ruolo è una responsabilità che allarga i confini della tradizionale vocazione all'innovazione. Parola del patron, Luciano Malgaroli.

Attesi circa 20mila visitatori per un evento che prevede 4000 proposte tecnologiche in esposizione, 380 espositori e 60 eventi. Appuntamento all'Oval del Lingotto dal 14 al 16 febbraio.

Riflettori sull'Intelligenza artificiale

Per l'edizione 2024, in particolare, i riflettori saranno accesi sull'Intelligenza artificiale: ci sarà la Casa dell'AI, con 19 imprese leader che presenteranno applicazioni e tecnologie di ultima generazione. In prima linea, in questo caso, il Competence center Cim 4.0. "Non parliamo di AI in maniera generica, ma vogliamo analizzare l'onda in concreto - dice Enrico Pisino, amministratore delegato di Cim 4.0 - Le imprese presenteranno il proprio caso applicativo, mostrando sul posto l'evidenza del beneficio".

"Ci saranno grandi imprese, anche colossi, ma pure start up mature. E ci sarà anche l'uso di Chat Gpt applicato a casi concreti,  come la manutenzione predittiva", aggiunge Pisino. "Mentre Stellantis presenterà un umanoide in grado di rendere flessibile la produzione. Thales invece presenterà applicazioni sul fronte aerospazio, così come Michelin, che a Cuneo prova a contrastare attività logoranti e ripetitive".

Il 14 sarà anche una vetrina per un nuovo libro intitolato "l'intelligenza artificiale per l'industria", dove si spiega che vantaggi sta già portando all'interno delle imprese. Quindi le raccomandazioni valide per le imprese, anche pmi. "AI non deve spaventare né obbligare a grossi investimenti, ma è uno strumento accessibile e flessibile per tutte le imprese".

"Ci sono aziende, start up e filiere che applicano quotidianamente l'innovazione (e soprattutto l'intelligenza artificiale) nella loro attività. E su questi temi vogliamo dire la nostra, soprattutto nei temi in cui siamo già campioni, nella manifattura. Dobbiamo essere riconoscibili in Italia, sul fronte AI", dice Dario Gallina, presidente della Camera di Commercio di Torino.

Focus anche sui semi conduttori

Sotto i riflettori, anche un comparto come i microchip e semiconduttori. "In un momento di stallo dell'auto - dice l'assessore allo Sviluppo economico, Andrea Tronzano - è importante poter puntare con forza su aerospazio e semiconduttori, per poter aprire nuove strade e nuove possibilità per il futuro del territorio".

Fabbrica intelligente, Intralogistica, Additive manufacturing, testing e metrologia sono gli altri argomenti centrali. "E circa il 60% delle aziende che parteciperanno sono piemontesi - sottolinea Malgaroli - Per me è motivo di orgoglio".

Massimiliano Sciullo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium