/ Viabilità e trasporti

Viabilità e trasporti | 13 giugno 2024, 16:28

Via Roma a Torino tutta pedonale nel 2026: i dettagli. Ed in piazza Castello cambia la viabilità

Il cantiere avrà un costo da 12 milioni di euro: previsti 14 mesi di lavori

Via Roma a Torino tutta pedonale nel 2026: i dettagli

Via Roma a Torino tutta pedonale nel 2026: i dettagli

Via Roma sarà totalmente pedonalizzata entro la metà del 2026. E con la chiusura completa al traffico da piazza Castello a piazza Carlo Felice ci saranno anche delle modifiche alla viabilità nel centro di Torino. Il costo complessivo del cantiere è di 12 milioni e 300 mila euro, finanziato con fondi PON Metro Plus

Il progetto, presentato questa pomeriggio in commissione all'assessore alla Mobilità Chiara Foglietta, prevede che la parte centrale sia pavimentata completamente in pietra: verrà poi rialzata e portata al livello degli attuali marciapiedi. Previsto poi l'abbattimento di tutte le barriere architettoniche sull'intero asse, così come la collocazione di panchine in granito, sul modello di quelle già presenti nel capoluogo. 

Il cronoprogramma

Attualmente via Roma è chiusa al transito dei mezzi a motori solo nella prima parte, da Palazzo Madama fino a piazza San Carlo: questa Amministrazione pedonalizzerà tutto l'asse centrale, anche da piazza Cln a piazza Carlo Felice, uniformando l'aspetto di entrambe le parti

I lotti

L' intervento sarà diviso in tre lotti: da piazza Castello a piazza San Carlo, da piazza CLN a via Cavour, e da via Cavour a piazza Carlo Felice. I primi due partiranno contemporaneamente ad inizio 2025 e si concluderanno 14 mesi dopo: il terzo inizierà nella primavera del 2025 e terminerà in contemporanea agli altri.

Dal punto di vista economico, la riqualificazione da piazza Castello a piazza San Carlo è la più onerosa e costa 6 milioni di euro: previsto il rifacimento di 4.300 mq. 

La viabilità 

Le auto potranno sempre attraversare via Roma da est ad ovest e viceversa, anche se sono previste delle modifiche. La più importante coinvolge piazza Castello. Attualmente chi sale dai giardini Reali e vuole svoltare in via Po è costretto a fare inversione ad u all'incrocio con via Roma. 

Con la nuova sistemazione le auto che salgono da viale 1° Maggio potranno svoltare in direzione piazza Vittorio davanti al Teatro Regio, dove verrà cambiata in parte la viabilità. Anche i taxisti ed i turisti che si recano in auto all'hotel Principi di Piemonte dovranno cambiare percorso. 

Con la chiusura al traffico da piazza Carlo Felice a San Carlo, via Buozzi non sarà più accessibile da via Roma. I veicoli potranno raggiungere l'albergo dei vip tramite via Arcivescovado, per poi da lì svoltare in via Gobetti. 

Pavimentazione in pietra a "raso"

Le scelte progettuali e la sistemazione dell’arredo sono stati fatti in accordo con la Soprintendenza. La pavimentazione sarà completamente in pietra, elevata “a raso” con il piano dei marciapiedi e dei portici esistenti e verrà utilizzata la stessa qualità di materiali. 

Le panchine

Per quanto riguarda l’arredo sono previste panche rettangolari di 200 cm di larghezza, 45 cm di altezza e 58 cm di profondità, realizzate in granito con finitura lucida, e dissuasori in pietra, sempre con finitura lucida, di forma in parte semisferica e privi di spigoli vivi, di 60,5 cm di diametro e 75 cm di altezza.

Cantiere al via nel 2025

I prossimi passi prevedono la progettazione esecutiva, la gara d’appalto e la partenza del cantiere entro il primo trimestre del 2025. Critico sulla riqualificazione il consigliere di Forza Italia Domenico Garcea, che parla di "investimento imponente destinato a favore esclusivamente dei grandi marchi presenti nella via principale del commercio torinese". 

"Avremmo preferito - ha aggiunto l'esponente azzurro - che queste risorse fossero impegnate nelle periferie, che già soffrono la desertificazione commerciale da cui discende il degrado e l'abbandono in cui versano".

Per la consigliera del M5S Dorotea Castiglione è necessario "un piano d'ambito che riguardi l'intera area del centro". L' esponente pentastellata ha presentato una mozione in cui chiede "che le piazzette Lagrange e Paleocapa vengano incluse all'interno del progetto di rifacimento di via Roma per rendere più completa la riqualificazione dell'asse storico/commerciale con la pedonalizzazione delle stesse in via sperimentale".

Cinzia Gatti

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium