/ Attualità

Attualità | 17 giugno 2024, 14:17

Giugno mese della cultura a Carmagnola: Leonardo Mendolicchio, Luca Iaccarino e Mauro Villata tra i protagonisti

Tutti gli appuntamenti in programma questa settimana

Giugno mese della cultura a Carmagnola: Leonardo Mendolicchio, Luca Iaccarino e Mauro Villata tra i protagonisti

Prosegue il vasto programma di appuntamenti di qualità dedicati al teatro, alla musica, alle arti visive in suggestivi luoghi di Carmagnola per giugno Mese della Cultura.

Questa settimana protagonista la letteratura. Il 18 e il 19 giugno sono in programma appuntamenti de “Il Libro del mercoledì” con Leonardo Mendolicchio che presenta il suo libro “Fragili - I nostri figli, generazione tradita” e Luca Iaccarino, che presenta il suo “Qualcuno sta uccidendo i più grandi cuochi d'Italia”.

Il 20 giugno presentazione del libro “Un giorno mio nonno mi disse adesso sono tutti avi tuoi!” di Mauro Villata.

 

Il Mese della Cultura 2024, prestigiosa e attesa rassegna culturale organizzata dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Carmagnola, ha preso il via il 27 maggio e si svolgerà sino al 3 luglio 2024 con programma ricco e coinvolgente, mantenendo la sua tradizione di eccellenza nel panorama culturale locale.

 

Tutti gli eventi sono gratuiti e in caso di maltempo, gli eventi si svolgeranno nel Saone Antichi Bastioni.

Per ulteriori informazioni, è possibile contattare l'Ufficio Cultura del Comune di Carmagnola ai numeri 011.9724238 – 3343040338 o inviando un email a musei@comune.carmagnola.to.it

 

Tra il 18 e il 20 giugno sono in programma tre eventi.

 

“Il Libro del mercoledì”, iniziativa a cura del Gruppo di Lettura Carmagnola con presentazioni di libri ed autori, prevede due appuntamenti il 18 e il 19 giugno alle ore 21:00 nel Cortile del Castello.

 

Il 18 giugno Leonardo Mendolicchio, presenta il suo libro “Fragili - I nostri figli, generazione tradita”, per un’analisi del disagio degli adolescenti.

Medico psichiatra psicoanalista, Mendolicchio è membro della scuola lacaniana di psicoanalisi e dell’Associazione mondiale di psicoanalisi. Dirige due reparti per la riabilitazione e la cura dei disturbi alimentari e obesità (Riab. Adulti e Auxologia) dell’Istituto Auxologico Italiano. Supervisore scientifico della docuserie tv Fame d’amore in onda su Rai 3, è spesso chiamato in programmi televisivi e radiofonici a contribuire al dibattito su temi legati al disagio psichiatrico e psicologico. Ha già pubblicato Bisogna pur mangiare (2017), Prima di aprire bocca (2018), Il peso dell’amore (2021). È founder del progetto Food For Mind (www.foodmind.it).

Il libro affronta un fenomeno inquietante emerso durante la pandemia, che ha sconvolto la neuropsichiatria infantile e giovanile. Dall'estate del 2020, molte famiglie hanno cercato aiuto per i figli che soffrivano di autolesionismo, fughe dalla scuola, anoressia grave e depressione con pensieri di morte. Mentre gli ospedali erano pieni di malati di Covid e le scuole si svuotavano, le liste d'attesa per la neuropsichiatria infantile aumentavano. L'autore, un rinomato psicoterapeuta dell'età evolutiva, esplora questa emergenza in un saggio umano e competente, fornendo risposte utili e attuali per affrontare la crisi che ha colpito una generazione di adolescenti e preadolescenti in Italia.

 

Il 19 giugno Luca Iaccarino presenta il suo libro “Qualcuno sta uccidendo i più grandi cuochi d'Italia”.

Luca Iaccarino è giornalista e critico gastronomico, collabora con li “Corriere della Sera” e con “D di Repubblica». È food editor della casa editrice EDT, per la quale dirige la collana di guide gastronomiche “I Cento”.

Il libro racconta di un serial killer che iniziò a uccidere i migliori chef di Torino in modi bizzarri, un mistero risolto con l'aiuto del commissario Santamaria e di un giornalista gastronomico precario. Ora, un nuovo assassino mira ai principali chef con tre stelle Michelin in Italia. Santamaria e il giornalista, insieme a una nuova squadra, devono trovare il colpevole. Tra i personaggi coinvolti c'è Jessica, una giovane cameriera con una carriera internazionale. L'indagine si svolge tra cene sontuose e cucine fumanti, offrendo una riflessione sulle ombre dell'industria culinaria.

 

Il 20 giugno è in programma un altro incontro con l’autore alle ore 21:00 nel Cortile del Castello, con Mauro Villata, che presenterà il suo libro “Un giorno mio nonno mi disse adesso sono tutti avi tuoi!” intervistato da Arturo Villone.

Comico e cabarettista, Villata ha partecipato a trasmissioni quali “Eccezionale veramente” su La7 e “Colorado” su Italia1. Il libro è una divertente carrellata di personaggi fantasiosi della famiglia Villata. Si va dagli improbabili prozii Dino e Sandro, passando per gli sceriffi Sloan e Slim Villata, insomma tante piccole perle di comicità. Un libro sicuramente adatto per chi ha saputo apprezzare la comicità di Villata che si definisce semplicemente “comico, cabarettista, attore e un po’ illustratore” che questa volta ha “usato la carta, quella stampata” per raggiungere il suo pubblico.

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium