/ Eventi

Eventi | 09 ottobre 2017, 14:14

A Torino, i marchi storici del made in Italy si confrontano con le start-up

Venerdì 13 e sabato 14 ottobre i rappresentanti della Unione Imprese Storiche Italiane in Piemonte

A Torino, i marchi storici del made in Italy si confrontano con le start-up

Esiste un legame che unisce il Made in Italy più longevo fatto di tradizione e “saper fare” con la creatività e l’innovazione delle start-up? Se ne discuterà venerdì 13 ottobre (alle ore 15) a Torino presso l’impresa storica Aurora Penne (www.aurorapen.it), dove è nata la vera stilografica italiana e dove ha sede la nuova, affascinante “Officina della Scrittura”, il primo museo al mondo dedicato al Segno.

“Imprese storiche e start-up: una simbiosi possibile?” è il titolo del convegno che metterà di fronte due importanti realtà associative a livello nazionale: la Unione Imprese Storiche Italiane (www.uisitalia.org) che riunisce i brand d’eccellenza del Made in Italy con oltre 100 anni di attività e Réseau Entreprendre Piemonte (www.reseau-entreprendre.org/piemonte), nata in Francia nel 1985 e costituita da imprenditori senior che aiutano gratuitamente creatori d’impresa (o coloro che rilevano un’impresa) con progetti mirati a generare nuovi posti di lavoro e ricchezza, nel rispetto della piena e reciproca condivisione del know-how.

All’incontro prenderanno parte Giovanni Radis e Lisa Orefice (rispettivamente presidente e direttrice di Réseau Entreprendre Piemonte), oltre ai titolari di alcune start-up che offriranno testimonianze e case-history di successo. L’Unione Imprese Storiche Italiane sarà rappresentata, tra gli altri, da Eugenio Alphandery (presidente e titolare della Officina Profumo-Farmaceutica di Santa Maria Novella 1612 di Firenze), Fortunato Amarelli (Liquirizia Amarelli 1731 di Rossano), Cesare Verona (Cesare Verona Magister Scripturae 1889, depositario del marchio Aurora di Torino).

Sabato 14 ottobre i rappresentanti della Unione Imprese Storiche Italiane saranno ospiti dell’associato Mazzetti d’Altavilla 1846 (www.mazzetti.it), la più storica distilleria del Nord Ovest e una delle più antiche d’Italia, con 171 anni di esperienza nella produzione di grappe e distillati di altissima qualità.

Situata in cima ad Altavilla Monferrato, la pregevole sede di Mazzetti d’Altavilla 1846 offre un tour emozionante e spettacolare grazie a un percorso di visita che dalla Cappella Votiva “La Rotonda” (splendido gioiello architettonico situato nel Parco Storico e risalente al 1808) conduce alla Galleria Artistica “170 Anni di Grappa” (inaugurata nel 2016 in occasione dell’importante traguardo aziendale), fino all’elegante Cantinone della Magione Mazzetti d’Altavilla, alla suggestiva Barricaia e alla Distilleria.

Peraltro l’occasione sarà speciale in quanto in questi giorni è stata avviata la nuova stagione di distillazione e gli imprenditori presenti all’incontro potranno visitare l’azienda nel suo momento di maggior interesse e respirare i profumi di un territorio così storicamente vocato alla viticoltura e distillazione come il Piemonte dei Paesaggi Vitivinicoli, cinquantesimo sito Unesco d’Italia.

L’impresa storica Mazzetti d’Altavilla 1846 è un luogo magico dove storia, cultura e aromatiche sfumature di distillati si intrecciano e si elevano ad eccellenza. Come a testimoniare quel legame simbiotico con il territorio di origine e appartenenza che rappresenta il segreto dei brand di successo del Made in Italy.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium