/ Viabilità e trasporti

Spazio Annunci della tua città

Arredato, bagno finestrato e ski box. Posizione comoda ai servizi. Spese condominiali e IMU molto contenute. Ottimo...

Completamente ristrutturato no arredato no posto auto con deposito in cortile interno termoautonomo ideale persone...

Selezioniamo collaboratori ambo i sessi di età min. 23 anni, per lo sviluppo del mercato di sanità integrativa per...

PER NEGOZIO SITO AD ORBASSANO CERCASI LAVORANTE CON ESPERIENZA NEL SETTORE NO PERDITEMPO.

Che tempo fa

Cerca nel web

Viabilità e trasporti | mercoledì 20 dicembre 2017, 12:24

Da Torino nord a sud con la metro: firmato il contratto per la progettazione preliminare della linea 2

Con l'affidamento dell'incarico si chiude l'iter per l'erogazione del finanziamento di 10 milioni di euro

La linea 2 della metro di Torino collegherà la zona nord e sud, il vecchio progetto "non è stato stravolto, le  varianti potranno riguardare le fermate. L'obiettivo ora è capire cosa serve davvero alla città".

A dirlo è l'assessore ai trasporti Maria Lapietra alla firma del contratto, tra la Città e il raggruppamento d'impresa con Systra capofila, per la progettazione preliminare del nuovo tracciato della metropolitana torinese. Con l'affidamento dell'incarico si chiude l'iter per l'erogazione del finanziamento di 10 milioni di euro. 

"È una delle prime volte in Italia ", ha aggiunto Lapietra, "che viene fatta una progettazione preliminare. Quando è partito l'iter non c'erano elementi, ora abbiamo la fotografia della domanda di oggi, ma soprattutto di quella potenziale". La Città ha infatti iniziato a fornire a Systra i dati ottenuti dalle bippature sui mezzi pubblici, così come quelle dei bike e car sharing. Il Comune, grazie ad un accordo con la Tim, avrà accesso alle celle di telefonia e potrà così capire dove, con che mezzo di trasporto e a che velocità si sposta la gente a Torino.

I progettisti potranno così valutare la migliore soluzione per la nuova linea della metropolitana. "Questa infrastruttura", ha sottolineato il vicesindaco Guido Montanari, "va pensato come elemento di sviluppo, ma anche di collegamento con quanto già esistente".

"Grazie alla trasversalità", ha aggiunto a margine il sindaco Chiara Appendino, "siamo riusciti a concludere questo iter. Le risorse ci sono: questo progetto dà una risposta importante a Torino Nord".

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore