/ Eventi

Spazio Annunci della tua città

Bellissimi cuccioli di importanti linee di sangue, selezionati per carattere e tipicità. Pedigree, microchip e...

Selezioniamo 3 persone ambosesso per la vendita e la costruzione rete commerciale, part-time o full-time, con...

Sul lungomare , frazione Viserbella, nella stagione estiva, settimanale da sabato a sabato, da maggio a settembre, di...

Curavecchia composto da 3 unità ciascuna di 3000 mq. A corredo terreno circostante di 7000 mq. Situato direttamente...

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | lunedì 14 maggio 2018, 14:04

Caccia al tesoro tra gli studi di architettura

18 e 19 maggio dalle 18 alle 22. Ventuno gli studi partecipanti

L’Ordine degli Architetti di Torino e la Fondazione per l’architettura / Torino organizzano una caccia al tesoro tra gli studi di architettura torinesi: 17 studi professionali, 3 spazi di coworking e una casa studio saranno visitabili liberamente il 18 e il 19 maggio dalle 18 alle 22. I partecipanti dovranno far timbrare il “passaporto dell’architettura” a 5 studi e riconsegnarlo alla sede dell’Ordine per accedere all’estrazione del biglietto di ingresso alla Biennale di Venezia.

Tra le 21 sedi della caccia al tesoro, 17 sono a Torino e 4 nella provincia: Moncalieri, Lanzo Torinese, Cambiano e Rivarolo Canavese. L’iniziativa coinvolgerà inoltre molti quartieri della città: Pozzo Strada, Santa Rita, San Paolo, Borgo Po, Nizza Millefonti, Vallette-Lucento, San Salvario, Aurora e Centro. Ogni partecipante può costruire il proprio itinerario liberamente. Il kit di partecipazione, stampabile dai siti dell’Ordine (www.oato.it) e della Fondazione (www.fondazioneperlarchitettura.it) e dall’evento Facebook dedicato (https://www.facebook.com/events/341452336380383/) in 4 colori differenti (azzurro, verde, arancione e rosa), prevede una mappa con l’elenco degli studi aderenti e un passaporto.

Il visitatore dovrà far timbrare il passaporto dell’architettura da 5 professionisti, farsi fotografare nello studio e condividere l’immagine su Instagram (#CacciaAlloStudio e tag @fondarchto); quindi dovrà consegnare il passaporto lunedì 21 maggio presso la sede dell’Ordine di via Giolitti 1 dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17. Tra coloro che arriveranno alla fine del percorso sarò estratto un biglietto per la XVI Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia.

Questa iniziativa è un’evoluzione dell’ormai consueta apertura degli studi professionali che l’Ordine e la Fondazione organizzano sin dal 2016 e si inserisce nell’ambito dell’appuntamento nazionale curato dal Consiglio Nazionale degli Architetti “Open! Studi aperti in tutta Italia”. Questi luoghi che solitamente sono dedicati alla progettazione architettonica, ma anche alla pianificazione del territorio, al design, alla grafica o a uno dei numerosissimi campi in cui spazia l’attività dell’architetto, per una sera saranno invece punto di ritrovo informale, in cui sarà possibile conoscersi, dialogare, confrontarsi e scambiare le proprie opinioni. È l’occasione per raccontare le tante diverse sfaccettature di questa professione e per aprire una finestra di osservazione sulle nuove modalità in cui viene esercitata.

Lo strumento del passaporto e l’idea della caccia al tesoro nasce dalla volontà di stimolare l’interesse del cittadino per questa iniziativa: il passaporto, come tra Paesi differenti, diventa il lasciapassare per varcare la frontiera rappresentata dalla soglia dello studio e favorire l’incontro e la conoscenza tra due soggetti strettamente connessi, l’architetto e il committente.

 

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore