/ Sport

Sport | 19 agosto 2018, 07:15

Battesimo di campionato per CR7: vittoria della Juve sofferta fino all'ultimo respiro

Nessun gol per il centravanti portoghese, ma è Bonucci a siglare la rimonta bianconera. Allegri: "I centrocampisti avrebbero potuto dargli la palla meglio, ma Ronaldo si è calato subito nella squadra"

Battesimo di campionato per CR7: vittoria della Juve sofferta fino all'ultimo respiro

Un'inaspettata sofferenza fino al 90' ha caratterizzato la prima partita di campionato per la Juventus in casa del Chievo. Risultato finale, un 2-3 che ha lasciato a bocca asciutta Cristiano Ronaldo al suo esordio, tra rimonte e colpi di scena continui. 

I bianconeri - avanti 1-0 con Khedira - prima si fanno raggiungere da Stepinski e poi vanno sotto 2-1 per effetto di un rigore trasformato dall'ex Giaccherini: le reti di Bonucci (con deviazione di Bani) e Bernardeschi firmano però la rimonta vincente nei minuti finali di una gara dalle mille emozioni.

"Si è visto subito che Ronaldo è un giocatore diverso da tutti gli altri", ha commentato il tecnico della Juve Massimiliano Allegri. "Ha fatto movimenti giusti, ma i centrocampisti avrebbero potuto dargli la palla meglio".

"Mi ha colpito soprattutto - continua - la semplicità con cui si è subito calato nella Juve. Nel complesso è stata una buona partita, e lui era comunque felice per la vittoria". 

L'ingresso in campo di CR7 per il riscaldamento pre partita è stato accolto dai tifosi con un'ovazione. Persino il grande Pelè ha voluto sostenerlo con un messaggio su Instagram: "Buona fortuna, Cristiano, per la tua prima partita con la Juve".

Ma il match di ieri ha segnato anche il debutto di Giorgio Chiellini da neocapitano, che lui ha preferito definire "esordio di una nuova stagione".  E sul collega portoghese aveva detto, prima di scendere in campo: "Il suo arrivo ci ha dato la spinta per cercare di andare oltre. Si è posto bene all'interno del gruppo e ha trasmesso a tutti entusiasmo e voglia di vincere. Vuole essere il migliore sempre, e sono convinto che riuscirà a farlo partita dopo partita".

r.g.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium