/ Eventi

Eventi | 24 gennaio 2019, 11:45

Torino si declina al futuro con i suoi 4 "Digital days", tra Gnammo, Facebook e Casa Surace

Prima edizione dal 6 al 9 febbraio per un evento che accende i riflettori sulle nuove tecnologie e il loro effetto sulla vita di tutti i giorni

Torino si declina al futuro con i suoi 4 "Digital days", tra Gnammo, Facebook e Casa Surace

 

Dai social media ai giochi, dall'intelligenza artificiale al design fino allo sport, la mobilità, il business e la cultura. La nuova frontiera digitale non conosce confini e sta permeando ogni aspetto della nostra vita di tutti i giorni. E per una città che vuole essere sempre più "smart", non è causale trovarsi a fare da cornice a una quattro giorni di workshop e confronti su attualità, ma anche prospettive e futuro.

Dal 6 al 9 febbraio Torino ospiterà i Digital Days, calendario di eventi (molti dei quali già sold out) per esplorare il mondo del digitale, in molte location diverse e facendo entrare le persone nelle "officine" dove il digitale viene realizzato, senza essere più un concetto astratto.

L'evento principale si terrà al Teatro Vittoria dalle 9.30 alle 18.30 di venerdì 8 febbraio. Ma il calendario è decisamente ricco e variegato (www.digitaldays.it) per un totale di 40 appuntamenti tra centro e periferia.

Tra i grandi nomi che si metteranno in vetrina, accanto ai guru, spiccano Facebook, Google, Bakeca, ma anche Gnammo, Synesthesia, Reply, Casa Surace (vero must per chi segue le serie su social e YouTube) e Bonobo.

"Attraverso l'innovazione ci saranno più opportunità per tutti i cittadini - ha detto Paola Pisano, assessore all'innovazione del Comune - ma anche per le aziende. Come Città ci stiamo impegnando a fondo su queste tematiche".

"La Camera di Commercio crede nella bontà di questo evento - ha aggiunto Giancarlo Banchieri, presidente di Confesercenti e rappresentante per l'ente camerale - e ci crediamo sostenendo le aziende proprio nel loro sviluppo digitale".

"Delle 2500 aziende che operano sul nostro territorio - ha aggiunto Alberto Barberis, presidente del Gruppo Giovani imprenditori di Torino - buona parte opera nel digitale, soprattutto tra noi del Gruppo Giovani. C'è chi dice che è il futuro, ma noi siamo sicuri che siano anche il presente".

Massimiliano Sciullo

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium