/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 22 febbraio 2019, 14:18

Controlli straordinari della Polizia a Barriera di Milano: due arresti

Complessivamente, sono state identificate 37 persone, 19 delle quali straniere, alcune delle quali sono state accompagnate presso l’Ufficio Immigrazione della Questura per accertamenti

Controlli straordinari della Polizia a Barriera di Milano: due arresti

Nell’ambito dei servizi straordinari di controllo del territorio disposti dal Questore Francesco Messina, volti a prevenire il degrado sociale e la criminalità diffusa, è stato effettuato un controllo straordinario del territorio nel quartiere  Barriera Milano.

L’attività di controllo, coordinata da personale del Commissariato “Barriera Milano” con il supporto di personale del Reparto Prevenzione Crimine ha interessato esercizi pubblici e diverse aree del quartiere. In particolare sono stati controllati un mimimarket di via Cruto, una sala giochi e scommesse di sita in via Monterosa, al cui interno sono state sanzionate amministrativamente due persone per il possesso di marijuana, e un bar ubicato in corso Vercelli.

Complessivamente, sono state identificate 37 persone, 19 delle quali straniere, alcune delle quali sono state accompagnate presso l’Ufficio Immigrazione della Questura per accertamenti sulla loro posizione sul territorio nazionale.

Nel corso del controllo straordinario del territorio sono state arrestate due persone detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio: un cittadino marocchino di 38 anni e un diciottenne senegalese.

Il trentottenne, fermato per un controllo in via Lombardore, è stato trovato in possesso di 135 grammi di hashish, occultati all’interno degli slip, e di 670 euro in contanti.Il giovane cittadino senegalese, irregolare sul territorio nazionale e con precedenti di polizia, è stato invece arrestato in via Fossata dopo che gli agenti del Commissariato Barriera Milano hanno notato un insolito viavai di persone nei pressi di un immobile della via.

Nel corso della perquisizione di un alloggio del palazzo, nel quale viveva il diciottenne sottoposto a controllo, gli agenti hanno rinvenuto quasi una novantina di grammi tra cocaina e crack, oltre al materiale necessario per il confezionamento dello stupefacente e a denaro contante per quasi 2000 euro.

redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium