/ Attualità

Attualità | 16 aprile 2019, 07:19

Polemica “social” tra la Circoscrizione 7 e il Tavolo di Progettazione Civica

Botta e risposta tra il presidente Deri e la coordinatrice Seymandi. Alla base del dissidio l'assegnazione di una sala per la presentazione del progetto “Marketing territoriale condiviso”

Polemica “social” tra la Circoscrizione 7 e il Tavolo di Progettazione Civica

Non c'è tregua tra Circoscrizioni e Tavolo di Progettazione Civica: l'ultima polemica, in ordine cronologico, è stata quella social tra il presidente della 7 Luca Deri e la coordinatrice Cristina Seymandi.

Motivo della disputa, questa volta, è stato l'assegnazione di una sala a gestione circoscrizionale (più precisamente quella di Via Cuneo 6bis) per la presentazione dei progetti “Marketing territoriale condiviso”, gestito direttamente dal Tavolo, e “Rete Barriera Aurora”, ideato dall'associazione Piemondo; la stessa sala, il mercoledì, è concessa all'associazione Arqa.

A intervenire per primo, commentando un post sul gruppo Facebook "Tavolo Borgo Aurora", è stato il presidente Deri: “Visto che il centro di Via Cuneo – ha scritto - è di competenza della Circoscrizione 7, sarebbe stato opportuno chiederlo preventivamente”. La replica di Seymandi non si è fatta attendere: “Gentile presidente – ha risposto - la richiesta è stata fatta a chi ha in uso la sala in quei giorni”

La querelle è poi proseguita con un altro scambio quantomeno “piccato”: “Oltre a chi ha in uso lo spazio - ha incalzato ancora Deri - sarebbe stato opportuno comunicarlo alla Circoscrizione che, come già fatto in passato per altri locali, lo avrebbe messo a disposizione”. “Immagino - ha contro-risposto Seymandi - che la circoscrizione comunichi il regolamento a coloro a cui concede le sale".

A cercare di far da paciere tra le parti è stato proprio il presidente di Arqa Vittoriano Taus: “Mi è stato richiesto – ha specificato - di fare una riunione in un ambito di cui la nostra associazione fa parte. Per cortesia lavoriamo per il bene del quartiere Aurora ed evitiamo le polemiche perché non portano nessun beneficio”.

Marco Berton

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium