/ Eventi

Eventi | 08 maggio 2019, 07:00

Un'auto a guida autonoma taglierà il nastro di Parco Valentino: "Uniamo tradizione e innovazione"

Dal 19 al 23 giugno la quinta edizione della kermesse firmata Andrea Levy. Focus sull'auto elettrica e sfilata di Formula 1 in città. Apertura stand dalle 10 alle 24

Un'auto a guida autonoma taglierà il nastro di Parco Valentino: "Uniamo tradizione e innovazione"

Un'edizione che guarda al domani mettendo al centro la mobilità integrata: è così che presente e passato si incontrano quest'anno nella sontuosa cornice di Parco Valentino, a Torino dal 19 al 23 giugno. Dopo i 600 mila visitatori del 2018, provenienti da ogni provincia italiana, la kermesse dedicata all'automotive si prepara a nuovi grandi numeri, con oltre 40 brand ed eventi diffusi in cinque giorni per tutta la città.

Nell'ottica di valorizzare la spinta all'innovazione, quest'anno la giornata inaugurale vedrà protagonista nuove forme di motorizzazione: sarà, infatti, un'auto a guida autonoma a tagliare il nastro mercoledì 19, alle 9.30, alla presenza delle autorità.

"Le amministrazioni che, come la nostra, oggi lavorano sulla mobilità autonoma - ha dichiarato Paola Pisano, assessora all'innovazione del Comune di Torino - si muovono per creare una città intelligente. Un anno fa abbiamo iniziato un grosso progetto di tecnologia 5G con i maggiori partner del territorio per sviluppare un trasporto autonomo e connesso, personalizzato per tutti. E in questo percorso ci rivolgiamo ad aziende in cerca di un ambiente in cui testare la mobilità del futuro, quindi quale occasione migliore del Salone dell'Auto per farlo".

"Parco Valentino si conferma un evento dinamico e in movimento - ha confermato il presidente Andrea Levy -, valorizzando la mobilità integrata, con un importante focus sulle auto elettriche e ibride, e la presentazione del nuovo modello regionale Trenitalia".

Tanti gli anniversari da festeggiare, dai 110 anni di Bugatti, al centenario della Citroen al settantesimo di Abarth. Tra gli eventi più attesi nella giornata di apertura, la President Parade alle ore 16 - che vedrà alla guida i rappresentanti delle più prestigiose case automobilistiche sfilare per Torino - e la passerella dedicata alla Ferrari Formula 1 di Michele Alboreto nel centro città, dalle 20. Grande ospite sarà Yamaha, con la sua esclusiva tecnologia a tre ruote. E non mancherà il tradizionale Gran Premio di domenica 23, da piazza Vittorio Veneto alla Reggia di Venaria.

Un'edizione che celebra, tra l'altro, anche i 160 anni del Politecnico di Torino. Per l'occasione, i geniali studenti del team H2poliTO saranno presenti in via Roma nella giornata di giovedì con il prototipo a idrogeno Idrakronos e il modello ibrido Xam, mostrando i vantaggi e la potenza di una mobilità ecosostenibile.

"Sono molto affezionato al Salone", ha commentato l'assessore comunale al commercio Alberto Sacco. "Serve alla città di Torino per tre aspetti: turistico, culturale e imprenditoriale. Grazie a Parco Valentino il brand Torino viene portato non solo in tutta Europa, ma nel mondo. Vogliamo posizionarlo sempre più in alto. Il mondo dell'auto sta cambiando: e noi siamo tra i primi a concretizzare questo cambiamento".

Maggiori informazioni su www.parcovalentino.com 

Manuela Marascio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium