/ Cronaca

Cronaca | 11 luglio 2019, 12:12

Ivrea, studente ubriaco non si ferma all’alt: inseguito, fermato e arrestato dai carabinieri

Aveva un tasso alcolico di 1,90 g/l

immagine di repertorio

immagine di repertorio

Era ubriaco alla guida, quando i carabinieri gli hanno intimato l'alt. Preso dal panico, ha allora deciso di non fermarsi, tentando una fuga improvvisata. Protagonista dell'episodio non un malvivente, ma un semplice studente, M.G., ventenne residente a Verstigné. Che, per questa bravata, è stato arrestato con l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale.

L'episodio è accaduto ieri intorno alle 2.30 di notte a Ivrea. Quando un equipaggio del Nucleo Radiomobile ha intercettato a Settimo Vittone (To) una Fiat Panda che procedeva a forte velocità. I carabinieri hanno seguito l’auto e hanno invitato il conducente a fermarsi. È nato un inseguimento per alcuni chilometri. La Panda del fuggitivo è stata poi fermata in piazza Balla a Ivrea.

Il conducente si è rifiutato di scendere dalla macchina e di fornire le sue generalità. Dopo una breve trattativa i carabinieri e gli agenti del commissariato sono riusciti a far uscire il ragazzo dalla macchina. Visibilmente alticcio, lo studente ha provato a fuggire ma è stato fermato immediatamente. M.G. è stato sottoposto a un primo accertamento alcolemico, dal quale è emerso un tasso alcolico di 1,90 g/l, rifiutandosi di sottoporsi alla seconda prova, nonostante reiterati inviti.

Accompagnato in caserma, lo studente ha continuato a mantenere, anche in presenza dei genitori, un comportamento aggressivo. L’arresto è stato convalidato il ventenne è stato sottoposto all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

 

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium