/ Cronaca

Cronaca | 12 luglio 2019, 13:26

Torino, un arresto al giorno a Barriera di Milano nell’ultima settimana

Sette le persone arrestate per reati contro il patrimonio e in materia di sostanze stupefacenti

Torino, un arresto al giorno a Barriera di Milano nell’ultima settimana

Prosegue l’intensa attività di controllo ordinario e straordinario del territorio, effettuata dagli agenti del Commissariato Barriera Milano all’interno della giurisdizione di propria competenza. Dal 3 al 10 luglio, infatti, sono state arrestate ben 7 persone per reati contro il patrimonio e in materia di stupefacenti.

Quattro i pusher finti in carcere di origini senegalese, nigeriana, gambiana e gabonese; gravitavano attorno alla zona di corso Vercelli, corso Emilia, via Beinasco, piazza Respighi. Sono stati trovati nella disponibilità di stupefacente già suddiviso in involucri pronti allo smercio al dettaglio. Sequestrati complessivamente 100 grammi di marijuana, 34 grammi di eroina ed 1 grammo di crack.

Lo scordo martedì sera, gli agenti impegnati nel controllo straordinario del territorio hanno individuato un cittadino albanese di 40 anni, ricercato per l’esecuzione di un ordine di carcerazione relativo alla espiazione di una pena di 3 anni 9 mesi e 16 giorni di reclusione per reati inerenti a furto e ricettazione. L’uomo, scovato in una sala scommesse di corso Novara, era riuscito ad eludere la misura grazie ad un passaporto contraffatto. Il suo convivente, anche lui di nazionalità albanese, ventisettenne, è stato sottoposto a fermo per ricettazione in quanto trovato in possesso di monili ed altri oggetti provento verosimilmente di furto, nonché strumenti atti allo scasso.

Infine, un quarantaduenne nigeriano, in stato di ubriachezza, è stato sorpreso discutere animatamente in strada con un altro cittadino straniero: è stato arrestato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato dell’autovettura di servizio.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium