/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 16 luglio 2019, 13:42

Gros Pietro (Intesa Sanpaolo): "Torino deve collaborare con Milano, a beneficio di tutte e due le città"

Il presidente della banca: "Più che le incertezze politiche, gli investitori scelgono in territorio per le infrastrutture e i servizi. Serve dialogo"

Gros Pietro (Intesa Sanpaolo): "Torino deve collaborare con Milano, a beneficio di tutte e due le città"

Si parla di risparmio, al Grattacielo di Intesa Sanpaolo. Ma da quell'altezza è impossibile non osservare le recenti fibrillazioni a Palazzo Civico. "Se l'incertezza politica può influenzare gli investitori? Secondo me - dice Gian Maria Gros Pietro, presidente di Intesa Sanpaolo - è un elemento meno centrale: è più importante l'efficienza delle infrastrutture e i servizi, la gestione delle aree pubbliche e di quelle private. Se si vuole incoraggiare gli investimenti sul nostro territorio, deve esserci dialogo come abbiamo fatto con Techstars presso le Ogr. Con Comune e Regione ci sono sempre stati ottimi rapporti e dialogo, per quanto ci riguarda".

E anche sul rapporto con Milano, la posizione è piuttosto netta, mentre rimbalzano in questi giorni accuse e timori rispetto a una solita attrazione delle cose migliori verso la capitale meneghina. Ultimo, appunto, il Salone dell'auto. "La città di Torino è bellissima, lo dicono tutti quelli che vengono qui. E di questa bellezza dobbiamo fare una forza d'attrazione. Non solo per il turismo, ma anche per l'economia. Abbiamo il vantaggio di stare a un'ora di treno da Milano. Dobbiamo sfruttarlo, a tutto beneficio nostro, ma anche di Milano".

 

Massimiliano Sciullo

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium