/ Cronaca

Cronaca | 17 luglio 2019, 19:33

La piazzetta di Borgo Rossini è ancora allagata, protestano i residenti

A 48 ore dalle forti piogge che hanno investito Torino lo scorso lunedì, l'area gioco centrale risulta ancora piena d'acqua. La segnalazione sulla pagina Facebook Social Street Borgo Rossini

La piazzetta di Borgo Rossini è ancora allagata, protestano i residenti

 

Il sole è tornato a splendere su Torino da almeno due giorni ma, a quanto pare, non è riuscito a far evaporare tutta la pioggia scesa nella giornata di lunedì: l'ex fontana della piazzetta di Borgo Rossini (all'incrocio tra via Reggio, via Catania e via Pisa), da tempo riconvertita a punto di incontro per i cittadini e molto frequentata dalle famiglie soprattutto durante il periodo estivo, risulta infatti ancora allagata. A denunciarlo, attraverso un lungo post, è la pagina Facebook Social Street Borgo Rossini: “La nostra amata piazzetta – si legge - dove facciamo sempre (o meglio facevamo) giocare i bambini è impraticabile.

L'acqua sarà alta una spanna, iniziano ad esserci muffe qua e là, l'odore si sta facendo pungente e le persone che la sera passano di lì la usano come discarica”.
I residenti lamentano anche la scarsa pulizia dell'area e qualche difetto di costruzione: “Purtroppo – prosegue il post - sporcizia chiama sporcizia e chi si trova a passare di lì si sente quasi autorizzato a gettare bicchieri di plastica, cartacce o fazzoletti a terra o nell'acqua. La fontana è stata fatta male, manca uno scolo, va svuotata e va pulita perché bastano due gocce per trasformarla in un acquitrino, una pioggia un po' più forte invece la fa diventare una vera e propria latrina a cielo aperto”.

A rispondere alla segnalazione è la consigliera del Gruppo Misto di Minoranza in Circoscrizione 7 Angela Chiummento: “Il problema – spiega - è già stato segnalato più volte, insieme al rivestimento che si staccava. Mentre quest'ultimo è stato parzialmente sistemato con un rattoppo, lo scarico necessita di una manutenzione più accurata ed invasiva, dato che lo stesso è molto probabilmente intasato proprio dai residui della resina che si sbriciola. Farò un'ulteriore richiesta di intervento sperando che stavolta si trovi il modo di risolvere. La piazzetta è comunque inutilizzabile, tanto vale chiuderla per il tempo di fare i lavori”.

Le contromisure saranno immediate: "Domani pomeriggio - dichiara il presidente Luca Deri - la Circoscrizione 7 effettuerà un sopralluogo con una ditta per decidere l'intervento sullo scarico, che non mi sembra di tipo ordinario perché prevede lo smantellamento di parte della struttura".

 

Marco Berton

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium