/ Cronaca

Cronaca | 02 agosto 2019, 16:18

Anagrafi, situazione drammatica: le sedi decentrate a rischio collasso

I presidenti delle Circoscrizioni raccontano di uffici e sportelli chiusi, code, disagi e assenza di personale. E proprio stamattina un guasto ai server ha rimandato a casa tutti gli utenti prenotati

Anagrafi, situazione drammatica: le sedi decentrate a rischio collasso

Anagrafi torinesi decentrate a rischio collasso. E la situazione sembra destinata a peggiorare. Il quadro presentato questa mattina dai Presidenti delle Circoscrizioni 2, 3, 4, 5, 6 e 7 in Commissione Controllo di Gestione è drammatica, con uffici sotto-organico tra legge 104 e normali turn over dei dipendenti legati a malattie e ferie.

Una situazione che sembra destinata a peggiorare . Tra quota 100 e legge Fornero sono quindici i lavoratori, su 11 delegazioni anagrafiche ad oggi aperte e 66 sportelli, che andranno in pensione da qua al 2020. Attualmente poi su 95 addetti complessivi – considerando anche quelli impegnati in attività di backoffice, non solo allo sportello – solo il 50% è a tempo pieno.

I problemi più gravi si registrano a Pozzo Strada, a Falchera e Parella. "In Circoscrizione 3 – ha detto la Presidente Francesca Troise – la sede di via De Sanctis è chiusa dal 15 novembre e in quella di corso Racconigi  l’età media è di 62 anni". Disservizi che in parte ricadono sulla 2, come ha spiegato la Presidente Luisa Bernardini: la sede di Cascina Giaione accoglie anche utenti provenienti dagli altri territori, facendo registrare numeri doppi di accesso rispetto a quella di Mirafiori.

"Sulla Circoscrizione 4 – ha aggiunto il Presidente Claudio Cerrato – la problematica è ormai storica: via Saccarelli è stata chiusa in via temporanea e mai più riaperta". "Su via Carrera – ha continuato – se una persona va in malattia, smettiamo di erogare i numeri per gli sportelli alle 10".

Problemi anche in Circoscrizione 6 dove, come ha spiegato la Presidente Carlotta Salerno, "siamo costretti a chiudere d’estate e a Natale l’Anagrafe di piazza Astengo per dirottare il personale su via Leoncavallo". Sulla 8 le Anagrafi di via Nizza e corso Moncalieri 18 sono chiuse da due estati e non riapriranno più.

Nella 5, come ha spiegato il Presidente Marco Novello, sono cinque i pensionamenti da qua al 2020. Per risolvere in parte i problemi la Circoscrizione 7, ha spiegato il Presidente Luca Deri, ha introdotto "dal 1° luglio il ticket e il giorno prima facciamo un recall per ricordare gli appuntamenti".

"Di sicuro - ha commentato il consigliere del M5S Aldo Curatella - l'avvio a maggio dell'emissione di alcuni certificati nelle edicole e l'arrivo a settembre di totem, nelle diverse delegazioni, darà un minimo di respiro per recuperare tempo-lavoro per i servizi più complessi". "Resta comunque prioritario un confronto con gli assessori coinvolti per comprendere quali siano le azioni da attuare per coprire le carenze di personale".

Proprio stamattina, poi, un guasto ai server dell'Anagrafe di Torino ha bloccato tutte le attività fino alle 11.30. I cittadini che erano lì per ottenere certificati e carte di identità sono stati invitati a tornare a casa e a ripresentarsi domani agli sportelli ad accesso libero.

 

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium