/ Eventi

Eventi | 13 settembre 2019, 09:33

Lunetta Savino al Cinema Massimo per l'anteprima del film "Rosa"

Incontro con la regista Katja Colja e la protagonista questa sera alle 21. In programmazione in Sala Rondolino fino al 18 settembre

Lunetta Savino al Cinema Massimo per l'anteprima del film "Rosa"

Dopo la presentazione ufficiale del ricco cartellone di eventi per i suoi primi trent'anni di attività, il Cinema Massimo – MNC ospita questa sera, venerdì 13 settembre, alle ore 21, l’anteprima del film Rosa di Katja Colja alla presenza della regista e della protagonista Lunetta Savino, che incontreranno il pubblico al termine della proiezione.

Il film, nelle sale italiane a partire dal 18 settembre e distribuito da Minimum Fax Media con la collaborazione di Altri Sguardi, sarà in programmazione presso la rinnovata Sala Rondolino fino alla data di uscita.

E' la storia di Rosa, sessant’anni, sposata con Igor da quaranta. Lei è mingherlina, italiana, lui imponente, sloveno: un matrimonio sopravvissuto a molte tempeste, ma che, ormai, sembra essersi congelato.

Il dolore per la scomparsa della figlia più giovane, Maja, ha eretto tra Rosa e Igor dei confini invalicabili, oltre i quali ciascuno di loro vive la propria sofferenza in solitudine. A casa gli spazi sono rigorosamente limitati, con un'unica eccezione per quando arrivano gli ospiti, in modo da dare un'illusione di serenità. Ma, per tutto il resto del tempo, le loro esistenze trascorrono in separata solitudine, ciascuno al riparo dell'emozioni dell'altro. Igor passa il suo tempo sulla barca a vela di Maja; Rosa si è avvolta in un muto dolore tra le mura di casa e al cimitero, dove sta costruendo una cappella per le ceneri della figlia. Ma la vita li sorprenderà con una svolta inaspettata, facendo vincere l'amore nonostante tutto. 


Lunetta Savino è Rosa , una donna che, come spesso le donne sanno fare, dopo un enorme dolore riesce a trovare una nuova e miracolosa forza per prendersi cura di se stessa e di chi ama. Nel film si racconta il confine e il suo superamento: il confine tra le terre, tra le persone, tra le generazioni, tra mente e corpo, ragione e sentimento. Nel cast, Boris Cavazza, Anita Kravos e Simonetta Solder.

Manuela Marascio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium