/ Sanità

Sanità | 13 ottobre 2019, 07:00

Ospedale di Moncalieri, gli architetti ripensano il reparto di psichiatria con pazienti e infermieri

Ogni gruppo proporrà un concept per il ridisegno degli spazi collettivi del reparto e del terrazzo, che verrà valutato da una giuria di esperti

Ospedale di Moncalieri, gli architetti ripensano il reparto di psichiatria con pazienti e infermieri

Gli architetti riprogettano gli spazi interni del reparto psichiatria dell'ospedale di Moncalieri insieme ai pazienti e al personale sanitario. È stato ufficialmente presentato ARIA: Architettura e Riabilitazione, un progetto di MindD Mad in Design, Fondazione per l'architettura/Torino e Asl To5.

In Piemonte il 55% dei ricoveri per disturbi psichici è effettuato presso i reparti di psichiatria. A Torino sono 184mila le persone con un basso indice di salute mentale e oltre 10mila i pazienti ricoverati (60.000 nelle ASL piemontesi). Dai dati dell'ultimo rapporto Ires Piemonte la situazione è critica nelle strutture dell'Asl To5, che ha un tasso di posti letto inferiore di oltre il 50% rispetto alla media regionale. L'intervento riguarderà principalmente la zona pranzo, cucina e soggiorno pari circa a 160 mq e sul terrazzo di 62 mq.

La prima fase di ARIA prevede a marzo un corso per gli architetti, con un focus sulla progettazione dei luoghi di cura, ma soprattutto sul lavorare insieme a pazienti psichiatrici.La fase successiva prevede un workshop di progettazione a giugno, dove gli architetti collaboreranno con due infermieri, un utente e uno studente. Ogni gruppo proporrà un concept per il ridisegno degli spazi collettivi del reparto e del terrazzo, che verrà valutato da una giuria di esperti. I vincitori realizzeranno il progetto finale a settembre 2020, che verrà sviluppato in lotti finanziati.

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium