/ Cronaca

Cronaca | 16 ottobre 2019, 16:08

La denuncia di una negoziante di via Po: “Un furto e un tentato furto in quattro mesi, così non si può andare avanti”

Nel pomeriggio di ieri, martedì 15 ottobre, un uomo ha provato a spostare la vetrina del negozio di estetica. Quando il titolare gli si è avvicinato, ha tirato fuori un taglierino. La sua compagna Sonia: “Non bisogna avere paura, occorre denunciare”

La denuncia di una negoziante di via Po: “Un furto e un tentato furto in quattro mesi, così non si può andare avanti”

La mancanza di sicurezza è uno dei problemi più avvertiti da molti negozianti. Ma in particolare da chi ha dovuto fare i conti con il secondo caso di tentato furto nel giro di pochi mesi. “E dire che io ho lasciato la zona dell’ex Moi per venire in centro, sperando di stare più tranquilla. Qui è molto peggio”

A parlare è Sonia Patacchi, che assieme al suo compagno Marcello Massa gestisce un negozio di estetica in via Po, al 18D. Un primo episodio poco piacevole l’avevano dovuto affrontare alla fine di maggio: “Una persona era riuscita a spostare la vetrina, portando via una piastra e l’arricciacapelli. A quel punto abbiamo deciso di mettere le telecamere e un sensore che avvisava, quando ci si avvicinava alla porta”. Sembrava la soluzione del problema, almeno fino al pomeriggio di ieri. “Poco prima delle 16 una persona ha suonato il campanello e appena ne ha avuto la possibilità ha cercato di spostare la vetrina per cercare di rubare”. L’uomo non è riuscito a rubare nulla, ma quando il titolare del negozio gli si è avvicinato, l’uomo ha tirato fuori un taglierino lungo una decina di centimetri e solo la prontezza del negoziante nel ritrarsi ha evitato la tragedia, con i pantaloni tagliati ma nessuna ferita o conseguenze fisiche.

“Marcello ha provato ad inseguirlo anche fuori dal negozio, ma lui ad un certo punto ha quasi provato ad andargli addosso, mostrando ancora il taglierino. Il mio compagno ha pensato bene di entrare in un negozio vicino e lui si è dileguato”. Dalle poche parole captate pare si tratti di un uomo dell’est Europa, forse un romeno. Ora i carabinieri stanno indagando, dopo aver fatto confluire sul luogo tre volanti. “Hanno cercato a lungo lì intorno, ma nulla da fare. Io saprei riconoscerlo, Marcello idem. Secondo alcuni negozianti, lo si era già visto girare in zona nei giorni precedenti”. Le forze dell’ordine, alla luce dell’accaduto, parlano di tentata rapina impropria e non di semplice furto: ora i militari sono al lavoro per provare a risalire all’identikit dell’uomo.

“Borseggi in continuazione, cellulari che spariscono da vicino le casse, se non si è attenti. La situazione è seria qui in centro”, ha concluso Sonia. “Noi non abbiamo avuto paura a denunciare, ma conosco negozianti che invece preferiscono tacere perché dicono: ‘mi hanno portato via due maglie, perché perdere ore con la polizia se poi non sappiamo neanche se li beccano?'. Invece è necessario sporgere denuncia quando si subiscono furti o aggressioni, altrimenti le forze dell’ordine non possono aumentare il controllo sul territorio".

Massimo De Marzi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium