/ Cronaca

Cronaca | 12 novembre 2019, 20:26

Cavallerizza, il piromane resta in carcere: convalidato il fermo

L'uomo, un clochard di origine marocchina, è in prigione a Genova. A incastrarlo sono state le telecamere messe alla Cavallerizza dalla polizia per indagare su episodi di spaccio di droga

Cavallerizza, il piromane resta in carcere: convalidato il fermo

Resta in carcere Ottane Demga, clochard 38enne di origini marocchine che, lo scorso 21 ottobre, ha appiccato il rogo alla Cavallerizza Reale di Torino.

L'udienza di convalida del fermo si è svolta oggi a Ganova, dove l'uomo è recluso. Gli agenti liguri lo avevano fermato, su provvedimento della procura di Torino, a seguito di indagini di polizia. Il clochard è accusato di strage. E' stato scoperto grazie alle telecamere del Commissariato centro, installate per indagare su un'attività di spaccio nello stabile.

Secondo gli investigatori, Demga avrebbe provocato l'incendio per vendicarsi di alcuni occupanti che lo avevano allontanato.

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium