/ Cronaca

Cronaca | 13 novembre 2019, 09:52

Caso Balotelli, striscione di Forza Nuova davanti all'Allianz Stadium: "Mario hai ragione: sei africano"

Gli esponenti di estrema destra: "Tutti gridano al razzismo per le parole dette dal nostro Coordinatore del Nord Italia Luca Castellini, ma nessuno ricorda che fu lo stesso Balotelli a dichiarare di sentirsi più africano che italiano"

Caso Balotelli, striscione di Forza Nuova davanti all'Allianz Stadium: "Mario hai ragione: sei africano"

“Ieri notte alcuni nostri militanti hanno affisso uno striscione davanti all'Allianz Stadium di Torino con la frase 'MARIO HAI RAGIONE SEI AFRICANO' proprio per ribadire quello che lo stesso Balotelli ha detto – dichiara Luigi Cortese Coordinatore regionale di Forza Nuova – Balotelli non è altro che un bambino viziato, abituato ad avere tutto, e se qualcosa non gli va bene allora si attacca alla scusa del razzismo. - continua Cortese – Non possiamo accettare che si difenda un personaggio come Balotelli, salito agli onori della cronaca più per le sue esuberanze che per il bel calcio, ricordiamo la figlia Pia che ha riconosciuto solo dopo 7 anni, ricordiamo i 2000 euro dati a quel ragazzo a Napoli per farlo tuffare con il motorino nel porto, gli episodi che dimostrano la sua immaturità sono molteplici – conclude Cortese – ma quando ha bisogno di riscattare il suo nome ecco che scatta la trappola razzista, e troviamo subito chi chiede a gran voce la sua convocazione in nazionale solo perché è di colore.”

“Negli stadi gli sfottò ai giocatori sono sempre stati fatti al di la del colore della loro pelle, ma quando si tocca Balotelli scatta la macchina del fango – dichiara Alessandro Balocco Segretario cittadino di Torino di Forza Nuova – questo atteggiamento sta alimentando un sistema malato, che porta a vedere scene come quelle di Borgaro in provincia di Torino, dove una bimba chiama “nero” un altro bambino ed il papà di quest’ultimo corre a scuola a chiedere provvedimenti, vogliamo arrivare al DASPO anche nelle scuole? - conclude Balocco – Tutto questo non fa altro che alimentare polemiche sterili ed insinuare la paura, la paura anche di parlare perché si potrebbe essere tacciati di razzismo.”

“L’intera comunità forzanovista piemontese e valdostana si schiera al fianco di Luca Castellini – chiude Cortese –, tutto questo accanimento verso di lui è soltanto strumentale.”

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium