/ Cronaca

Cronaca | 15 novembre 2019, 10:06

Cerca di ucciderlo a colpi di cocci di bottiglia: arrestato dalla Polizia per tentato omicidio

L'aggressore è un 32enne marocchino che è stato sorpreso mentre stava colpendo un giovane egiziano ormai caduto a terra e che cercava di ripararsi. A dare l'allarme, un taxista

Cerca di ucciderlo a colpi di cocci di bottiglia: arrestato dalla Polizia per tentato omicidio

A dare l'allarme è stato un tassista che stava prestando servizio in quella zona e che si è accorto che qualcosa non andava. Una scena troppo concitata per non essere pericolosa. E così ha chiesto aiuto agli agenti di Polizia.

Erano circa le 21 di mercoledì sera quando, nella zona di Lungo Dora Napoli, le forze dell'ordine sono intervenute mentre un cittadino straniero stava tentando di colpire con un cocci di bottiglia una persona riversa per terra che cercava di parare i colpi. Alla vista degli agenti, l'aggressore - un cittadino marocchino di 32 anni - si è dato alla fuga in direzione di corso Vercelli, dove è stato fermato nonostante abbia cercato di opporre resistenza. 


La vittima è invece un giovane cittadino egiziano: quando lo hanno soccorso aveva diversi tagli alla nuca, motivo per cui è stato trasportato in ospedale e poi dimesso con prognosi di 10 giorni. 

Secondo le prime ricostruzioni, alla base della lite non ci sarebbero stati particolari motivi: l’aggressore aveva insultato il giovane egiziano. Quando quest’ultimo aveva chiesto spiegazioni circa il comportamento del suo interlocutore, era scattata l’aggressione da parte del 32enne che prima ha rotto una bottiglia e poi si è avventato sulla vittima. Il marocchino è stato tratto in arresto per tentato omicidio e resistenza a pubblico ufficiale.

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium