/ Attualità

Attualità | 29 novembre 2019, 15:03

Il ministro della Difesa Guerini inaugura a Torino l'anno accademico della Scuola di Applicazione

Monito sulle risorse: "Servono certezze e stabilità, cosí da programma al meglio il futuro"

Il ministro della Difesa Guerini inaugura a Torino l'anno accademico della Scuola di Applicazione

"Discutiamo spesso il tema della ristrettezza delle risorse, abbiamo l'esigenza di procedere verso un adeguamento e una crescita delle stesse, ma soprattutto servono certezze e stabilità, cosí da programma al meglio il futuro". Parole del ministro della Difesa Lorenzo Guerini, che stamattina in via Arsenale, a Torino, ha preso parte all'inaugurazione dell'anno accademico della Scuola di applicazione dell'Esercito.
Alla cerimonua, fra gli altri, hanno partecipato il Capo di Stato Maggiore della Difesa, Enzo Vecciarelli, il Capo di Stato Maggiore dell'Esercito Salvatore Farina e il Comandante per la Formazione e Scuola di Applicazione dell'Esercito Salvatore Cuoci. A fare gli onori di casa la sindaca Chiara Appendino e il prefetto Claudio Palomba
"Occorre progettare, sviluppare.e produrre materiali d'armamento dentro un'allenaza leale con il sistema industriale - ha spiegato Guerini - che sappia con noi interloquire e fare i passi che devono essere fatti. Un'alleanza virtuosa e una sinergia che fa bene non solo alle Forze armate ma prima di tutto al Paese".
Il ministro ha poi aggiunto che in Italia "occorre far crescere la cultura della difesa, da parte nostra è richiesto un salto di qualità anche nell’attegiamento con il quale ci confrontiamo su questi temi. Dobbiamo essere capaci di offrire al Paese un dibattito sul tema della difesa che si scrolli di dosso qualche ipocrisia del passato, forse siamo abituati a stare in una comfort zone dell’ipocrisia in cui meno se ne parla e meglio è".

Marco Panzarella

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium