/ Attualità

Attualità | 03 dicembre 2019, 20:14

Food delivery: sicurezza e condizioni igienico-sanitarie, la Procura indaga sul lavoro dei rider

Aperto un fascicolo al momento senza indagati e ipotesi di reato. I magistrati torinesi vogliono capire come funziona il settore della consegna di cibo a domicilio

Food delivery: sicurezza e condizioni igienico-sanitarie, la Procura indaga sul lavoro dei rider

La Procura di Torino ha aperto un fascicolo, al momento senza indagati e ipotesi di reato, con l’obiettivo di verificare le condizioni di sicurezza dei rider del food delivery e quelle igienico-sanitarie inerenti il trasporto di cibo a domicilio. Il pubblico ministero Vincenzo Pacileo ha incaricato gli agenti del reparto radiomobile della polizia municipale di eseguire i controlli a campione e, al contempo, chiedere ai rider di spiegare come si svolge la loro mansione.  

Circa un anno fa la Corte d'appello di Torino (sezione lavoro) aveva parzialmente accolto il ricorso presentato da cinque ex lavoratori del food delivery, allontanati da un’azienda del settore dopo le proteste relative alle condizioni contrattuali, riconoscendo “il diritto degli appellanti a vedersi corrispondere quanto maturato in relazione all'attività lavorativa da loro effettivamente prestata in favore dell’azienda sulla base della retribuzione diretta, indiretta e differita stabilita per i dipendenti del quinto livello del Contratto collettivo logistica-trasporto merci dedotto quanto percepito". 

Marco Panzarella

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium