/ Cronaca

Cronaca | 08 dicembre 2019, 15:00

Uccide la figlia disabile a martellate, denunciata per omicidio la mamma di Orbassano

Anffas Torino:"E' il dramma delle famiglie lasciate sole"

Uccide la figlia disabile a martellate, denunciata per omicidio la mamma di Orbassano

E’ stata denunciata per omicidio M.C., la pensionata di Orbassano che nella notte ha ucciso la figlia disabile colpendola alla testa con un martello. A perdere la vita S.R. di 42 anni. Un dramma familiare, dettato  probabilmente dalla volontà  dell’85enne di porre fine alle sofferenze della donna.

Una vicenda che per l’Anffas Torino porta drammaticamente “all’attenzione di tutti alcuni temi che non possono più essere tralasciati, come quello dell’invecchiamento delle persone con disabilità e dei loro genitori”.

“Come sempre – commenta il Presidente di Anffas Torino, Giancarlo D’Errico -, l’anello debole è la famiglia: nessuno, purtroppo, neanche lontanamente pensa di annoverare tra i servizi alle persone anziane quelli relativi alla gestione di un figlio con disabilità”.

“L’atto della mamma di Orbassano è la manifestazione evidente dell’angoscia di tanti genitori che sentono di essere alla fine della loro vita e temono per il futuro dei propri figli, una volta soli. E scelgono di farla finita. Questa situazione pone un enorme accento sul ‘dopo di noi’: che ne sarà delle persone con disabilità adulte e anziane, una volta persi i genitori? Non c’è una risposta univoca, ma un progetto individualizzato che metta insieme, a partire dalla progettazione, famiglie, istituzioni, servizi sociali, operatori, per capire che cosa sia meglio per la persona e quali siano le risorse che si possono individuare per assicurarne un futuro sereno” conclude D'Errico.

L'anziana, dopo aver ucciso la figlia, ha poi tentato il suicidio: attualmente si trova ricoverata presso l'ospedale di Orbassano.

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium