/ Cronaca

Cronaca | 23 gennaio 2020, 08:35

Ivrea, rubati oggetti sacri dalla Chiesa di Sant’Ulderico: un arresto e quattro denunce dei Carabinieri

Recuperata e restituita al Vescovo la refurtiva

Ivrea, rubati oggetti sacri dalla Chiesa di Sant’Ulderico: un arresto e quattro denunce dei Carabinieri

I Carabinieri di Ivrea hanno arrestato R.P., 59enne italiano disoccupato, per aver rubato decine di oggetti sacri (ostensori, testi e antichi manoscritti, preziosi reliquiari, ivi compreso quello di Sant’Ulderico) dalla Chiesa di Sant’Ulderico, in via Arduino ad Ivrea. 

Le indagini sono iniziate quando è stata segnalata la sparizione del materiale, custodito all’interno del complesso religioso.

Gli accertamenti dei Carabinieri della Compagnia di Ivrea hanno consentito di orientare i sospetti verso il 59enne ospitato proprio dai religiosi, dallo scorso mese di settembre presso un piccolo alloggio uso-foresteria situata all’interno dell’edificio ecclesiastico. Nel corso di un controllo, i militari hanno trovato, infatti, all’interno di una borsa, alcuni antichi volumi sacri e preziosi manufatti, pronti per essere rivenduti. L’uomo è stato arrestato per furto.

Dopo aver individuato il presunto ladro, i carabinieri di Ivrea, in collaborazione con i colleghi del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Torino, hanno individuato due ricettatori: un commerciante di Ivrea e un venditore ambulante di San Francesco al Campo, dedito al commercio di antiquariato e dell’usato nei mercatini del canavesano. I due sono stati trovati in possesso di altri innumerevoli oggetti sacri rubati dalla Chiesa di Sant’Ulderico, in particolare preziosi reliquiari, libri, registri e decine di antichi manoscritti, unitamente ad alcuni leggii e sedie curiali. I due commercianti sono stati denunciati per ricettazione. 

In seguito, i militari dell’Arma hanno recuperato altro materiale sacro a casa di due collezionisti che sono stati denunciati per incauto acquisto. 

Tra tutto il materiale ritrovato spicca il prezioso reliquiario in argento di Sant’Ulderico che, insieme ai restanti innumerevoli oggetti, è gia stato riconsegnato alla Diocesi di Ivrea, nelle mani del Vescovo Mons. Edoardo Aldo Cerrato.  

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium