/ Attualità

Attualità | 15 febbraio 2020, 13:25

Oltre cento in via Morandi per dire no allo spostamento dei vigili urbani: "Manteniamo il presidio" [FOTO]

Intanto nel quartiere sono state raccolte circa 1500 firme. Martedì alle 18 è convocata una commissione in Circoscrizione 2

Oltre cento in via Morandi per dire no allo spostamento dei vigili urbani: "Manteniamo il presidio" [FOTO]

Abitanti, consiglieri della Circoscrizione 2, esponenti della Lida - Lega Italiana dei Diritti dell'Animale e l'intero Comitato Mirafiori Borgata: erano circa un centinaio le persone radunate questa mattina in via Morandi 10, di fronte al comando dei vigili urbani a rischio chiusura. Un presidio pacifico per esprimere la volontà di mantenere la stazione sul territorio, anziché trasferirla, come emerso nelle scorse settimane, in via Pinchia per ragioni tecniche e strutturali.  

"Vorrebbe dire non avere più un presidio di sicurezza - ha sottolineato la presidente della Circoscrizione 2 Luisa Bernardini -. Vogliamo che la Città abbia ben chiaro cosa vuol dire chiudere un comando in un territorio che non ha più nulla". 

Intanto nel quartiere sta procedendo la raccolta firme tra i residenti: a oggi ne sono state raccolte circa 1500. Per martedì 18, alle ore 18, è convocata una commissione in Circoscrizione 2 (strada Comunale di Mirafiori 7) per discutere la questione, cui sono stati invitati anche la sindaca Chiara Appendino e il comandante del Corpo di Polizia Municipale Emiliano Bezzon.

"Questo trasloco - ha commentato Silvio Magliano, capogruppo dei Moderati in Consiglio comunale, presente al sit-in di questa mattina - rischia di impoverire ulteriormente un quartiere che ha già perso tanti servizi, dalla biblioteca alla piscina, per via dei costi di gestione troppo alti, la banca San Paolo, fino ai carabinieri e le poste, che sono andate a fuoco solo qualche settimana fa, oltre alle numerose attività commerciali che hanno chiuso negli ultimi anni". 

"Presenterò una mozione - ha annunciato - perché sia bloccato lo spostamento, e chiedo alla sindaca e alla maggioranza di valutare seriamente la possibilità di ricostituire la Circoscrizione 10: la scelta di unirla alla Circoscrizione 2 è stata un'operazione senza una visione e le persone di questo territorio non possono essere trattate come cittadini di serie B".

Manuela Marascio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium