/ Cronaca

Cronaca | 19 febbraio 2020, 17:40

Truffa a "Sir Wilson", aggiornata a settembre la causa contro Alfredo Cardigliano

L'imputato avrebbe acquistato capi per 10 mila euro pagando con assegni scoperti

Truffa a "Sir Wilson", aggiornata a settembre la causa contro Alfredo Cardigliano

Acquistò capi di abbigliamento per 10 mila euro da "Sir Wilson", prestigioso negozio del centro storico di Torino, pagando però con assegni scoperti.

Ora, con questa accusa, Alfredo Cardigliano, 53 anni, ex avvocato del foro di Lecce, conosciuto anche per aver amministrato la società proprietaria dello storico caffè Platti (fallita nel 2015), è imputato di truffa dal tribunale del capoluogo piemontese. Il processo era fissato per oggi, ma il giudice ha appreso che Cardigliano sta scontando nel carcere di Porto Azzurro una condanna definitiva per altre vicende, che ha disposto il rinvio, per permettergli di partecipare all'udienza.

La causa, quindi, è stata aggiornata a settembre. Gli episodi contestati risalgono al 2016: il proprietario di "Sir Wilson" Paolo Borile si è costituito parte civile con l'avvocato Claudio Strata.

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium