/ Attualità

Attualità | 31 maggio 2018, 20:05

Concerto di Vasco e Italia-Olanda, divieto di vendita di bottiglie di vetro e lattine: ecco dove

Tutte le zone di Torino in cui sarà in vigore il divieto per negozi, bar, pub, supermercati, ristoranti e ambulanti

Concerto di Vasco e Italia-Olanda, divieto di vendita di bottiglie di vetro e lattine: ecco dove

Da domani sera al 4 giugno giugno Torino è teatro di grandi eventi. Venerdì e sabato è previsto il doppio concerto del cantante Vasco Rossi presso lo stadio "Olimpico Grande Torino”, mentre lunedì sera alle 20.45, presso l’Allianz Stadium, si giocherà la partita amichevole di calcio Italia-Olanda.

Per questo motivo il Comune di Torino ha emanato per entrambe le manifestazioni, in base a quanto previsto dal decreto Minniti, un’ordinanza che vieta a negozi, bar, pub, supermercati, ristoranti e ambulanti somministrazione, vendita, consumo e detenzione di alimenti o bevande in contenitori di vetro e o metallo.

Nello specifico, per il concerto di Vasco il divieto è in vigore dalle 0,00 di venerdì 1° giugno fino a domenica 4 giugno nelle seguenti aree: corso IV novembre (ambo i lati, nel tratto compreso tra corso Montelungo e corso Sebastopoli); corso Sebastopoli (ambo i lati, nel tratto compreso tra corso Agnelli e via Tripoli), corso Agnelli (ambo i lati, nel tratto compreso  tra corso Agnelli e corso Unione Sovietica), corso Unione Sovietica (ambo i lati, nel tratto compreso tra piazzale San Gabriele da Gorizia e corso Montelungo), corso Montelungo (ambo i lati, nel tratto compreso tra corso Galileo Ferraris e corso IV Novembre).

Un provvedimento analogo è stato adottato per l’amichevole all’Allianz Stadium di lunedì. In questo caso la somministrazione o vendita di alcolici e bevande in contenitori di vetro e metallo è vietata nel quadrilatero compreso tra via Galliari, via Giuseppe Mazzini, via Sacchi e corso Moncalieri dalle 7 alle 24 di lunedì 4 giugno. I tifosi olandesi verranno radunati al Valentino per essere poi portati tutti assieme allo stadio con pullman speciali.

Si vuole forse evitare ogni genere di rischio, ricordando quanto successe nel febbraio del 2015 a Roma, quando gli hoolingas olandesi del Feyenoord crearono problemi a non finire, vandalizzando fontane e beni storici, perché in preda ai fumi dell'alcol.

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium