/ Cronaca

Cronaca | 15 gennaio 2019, 13:10

Due persone denunciate dalla Polizia a San Secondo

Nell'ambito dei controlli straordinari ad alto impatto del territorio

Due persone denunciate dalla Polizia a San Secondo

Nell’ambito dei servizi straordinari di controllo del territorio disposti dal Questore Messina con la finalità di prevenire il degrado sociale e la criminalità diffusa, con particolare riguardo alla prevenzione del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, al controllo dei locali pubblici e delle posizioni sul territorio nazionale dei cittadini stranieri, personale del Comm.to San Secondo, coadiuvato da operatori del Reparto Prevenzione Crimine, dell’Ufficio Prevenzione Generale, delle unità cinofile, ha effettuato la sera dell’11 gennaio u.s. un controllo straordinario del territorio nell’area di giurisdizione del commissariato.

Complessivamente, sono stati controllati 2 esercizi pubblici e identificate 67 persone, prevalentemente di provenienza straniera; 2 di esse, di nazionalità marocchina, sono state accompagnate presso gli uffici della Questura per accertamenti sull’identità personale. Uno di loro, al termine degli accertamenti, è stato espulso dal territorio nazionale.

Durante le fasi del controllo di un bar di via Tripoli, l’unità cinofila antidroga ha segnalato un cittadino italiano di 32 anni. L’uomo consegnava spontaneamente agli operatori 2 frammenti di hashish. E’ stato sanzionato in merito. 

Sempre nell’ambito del controllo straordinario del territorio, gli agenti del Commissariato San Secondo hanno controllato in corso Rosselli angolo via Cassini due cittadini marocchini, di 27 e 21 anni. Quest’ultimo, all’atto del controllo, si disfaceva, gettandola per terra, di una tenaglia della lunghezza complessiva di 14 cm,  che però veniva recuperata e sottoposta  a sequestro da parte degli operatori. Il giovane è stato denunciato per porto di arnesi atti allo scasso. La perquisizione effettuata nei confronti del secondo soggetto ha consentito, invece, il ritrovamento nel suo zaino di uno spray al peperoncino che, considerati i numerosi precedenti penali e condanne a suo carico, veniva sottoposto a sequestro penale.

Il ventisettenne, irregolare sul territorio nazionale, è stato denunciato per porto di armi o oggetti atti ad offendere. Sono in corso le procedure volte alla sua espulsione dal territorio nazionale.

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium