/ Cronaca

Cronaca | 19 aprile 2020, 14:01

Bussone (Uncem):"Morti non covid trattati come positivi: Asl To4 chiarisca"

"E così serve per il defunto un trattamento particolare, a scapito in particolare dei famigliari che non possono più vedere il loro caro: il feretro verrà immediatamente sigillato e e non esposto"

Bussone (Uncem):"Morti non covid trattati come positivi: Asl To4 chiarisca"

È urgente un chiarimento da parte dei vertici dell’Asl To4 circa la promiscuità del percorso all’interno del pronto soccorso del nosocomio di Ciriè, dove non vi sarebbero distinzioni tra covid e non covid. Un fatto denunciato da sindacati di medici e infermieri, sul quale serve una commissione di verifica". A chiederlo è il Presidente nazionale Uncem Marco Bussone, che spiega di aver anche ricevuto informazioni su "una persona morta nelle scorse ore all’ospedale di Ciriè, per patologie diverse da covid, che in fase di ‘gestione’ in obitorio è stata trattata proprio come positiva". "Una persona -chiarisce - a me vicina, con una famiglia che non ha certo voglia al momento di aprire polemiche. Ma il fatto resta grave e anche questo da chiarire. Per probabile autotutela del personale, protezione, anche i non-covid vengono assimilati a persone morte per coronavirus".

"E così serve per il defunto un trattamento particolare a scapito in particolare dei famigliari che non possono più vedere il loro e che devono, con le onoranze funebri, rispettare le regole per i defunti a causa di coronavirus accertati. Il feretro verrà immediatamente sigillato e  e non esposto. E andrà a essere calcolato tra i covid, quando invece la causa di morte può essere tutt’altra come dichiarato nella cartella clinica. Non avendo però modo e tempo di fare il tampone, probabilmente per tutela del personale, che è comunque importantissima, si propende per una gestione come per i defunti a causa di covid. Su questo mi pare sia opportuno un chiarimento dell’Asl To4 ” conclude Bussone.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium