/ Cronaca

Cronaca | 30 aprile 2020, 17:35

Coldiretti e i voucher: "Urgente una svolta per salvare i raccolti Made in Piemonte”

A livello nazionale, mezzo milione di giornate di lavoro sono andate perse in agricoltura a marzo con la chiusura delle frontiere ai lavoratori stranieri per far fronte all’emergenza coronavirus

Coldiretti e i voucher: "Urgente una svolta per salvare i raccolti Made in Piemonte”

“Per non mettere a rischio i raccolti del Made in Piemonte e garantire le forniture alimentari alla popolazione è necessario che vengano varati al più presto strumenti più flessibili come i voucher per pensionati, studenti e cassaintegrati”, affermano Roberto Moncalvo presidente di Coldiretti Piemonte e Bruno Rivarossa Delegato Confederale nel commentare positivamente le dichiarazioni del Ministro delle Politiche Agricole Teresa Bellanova a favore dell’uso dei voucher semplificati nell’intervista al Corriere del Mezzogiorno.

A livello nazionale, mezzo milione di giornate di lavoro sono andate perse in agricoltura a marzo con la chiusura delle frontiere ai lavoratori stranieri per far fronte all’emergenza coronavirus. E’ l’allarme lanciato dalla Coldiretti in occasione della diffusione dei dati Istat su occupati e disoccupati di marzo 2020. 

“Una radicale semplificazione del voucher agricolo può consentire da parte di cassaintegrati, studenti e pensionati italiani lo svolgimento dei lavori nelle campagne in un momento in cui scuole, università attività economiche ed aziende sono chiuse e molti lavoratori in cassa integrazione potrebbero trovare una occasione di integrazione del reddito proprio nelle attività di raccolta  - proseguono Moncalvo e Rivarossa – In Piemonte i voucher sono utili soprattutto nel periodo della vendemmia, ma non sono solo: ad usufruirne sono anche più di 8 mila imprese ortofrutticole che necessitano di 20 mila raccoglitori. Oltre 5 mila aziende vitivinicole piemontesi hanno, negli scorsi anni, atteso l’attivazione della procedura per generare circa 13 mila posti di lavoro durante la raccolta dell’uva".

"Favorire la diffusione di uno strumento, che si era dimostrato valido anche per aumentare l’occupazione e l’emersione del sommerso, con importanti effetti sull’economia e il lavoro, deve essere ora un obiettivo da perseguire anche per continuare a garantire le scorte alimentari che rappresentano, ancor più in questo momento, una risorsa strategica viste le difficoltà nel commercio internazionale e le misure protezionistiche adottate da molti Paesi”.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium