/ Cronaca

Cronaca | 26 maggio 2020, 12:45

Dopo aver danneggiato le auto in sosta, si riposa all’entrata del commissariato. Ma poi scattano le manette

Trentaquattrenne arrestato per danneggiamento in San Donato

Dopo aver danneggiato le auto in sosta, si riposa all’entrata del commissariato. Ma poi scattano le manette

Nella tarda serata di sabato un uomo, intento a prelevare ad uno sportello bancomat di via Bonzanigo, avverte un forte rumore di vetri infranti.

Voltandosi immediatamente, nota un soggetto colpire con violenti pugni il retro di un camper. Si tratta di un cittadino italiano di 34 anni. Preoccupato che potesse arrecare ulteriori danni, il cittadino contattata il 112. Nel frattempo il trentaquattrenne raggiunge via Pinelli, dove si scaglia con violenza contro un’autovettura di grossa cilindrata: dapprima cerca di asportare a mani nude la targa e poi, non riuscendoci, colpisce lo specchietto retrovisore, provocandone il distacco.

Portata a compimento l’azione criminosa, il reo si adagia sulla porta d’entrata del commissariato San Donato; ed è qui che gli agenti delle Volanti lo arresteranno per danneggiamento.

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium