/ Cronaca
Estate 2020 ad Abano Terme: intervista al sindaco Federico Barbierato

Salute e natura, cultura ed enogastronomia: sono questi i pilastri della proposta a "Km 0" del Comune di Abano Terme per l'estate 2020. Che tipo di vacanza verrà offerta? Come verranno accolti i turisti? Ne parliamo con il sindaco, Federico Barbierato

Pubblicato da Torino Oggi su Martedì 5 maggio 2020

Cronaca | 27 maggio 2020, 07:00

Dehors ampliati nei parchi di Torino contro gli assembramenti

Ieri mattina la giunta Appendino ha dato il via libera all'estensione di tavolini e sedie nelle aree verdi, che potranno diventare anche scenario per eventi e manifestazioni

Dehors ampliati nei parchi di Torino contro gli assembramenti

Dehors ampliati anche nei parchi di Torino, per contrastare gli assembramenti e ridurre così il rischio di contagio da Coronavirus. Dopo il via libera a ristoranti e bar -ma anche ai negozi di abbigliamento, alimentari,…- ad occupare con tavolini, sedie e stand di vendita portici, piazze e marciapiedi i 60 mq davanti alla propria attività, ieri mattina la Giunta Appendino ha dato il via libera per ripetere l’operazione anche per i chioschi nelle aree verdi. Una possibilità concessa anche i locali che hanno di fronte un giardino.

Un’iniziativa a sostegno degli esercizi commerciali colpiti economicamente dal Covid-19: anche in questo caso è sospeso il pagamento del suolo pubblico fino al 30 novembre.

Abbiamo pensato -ha spiegato l’assessore all’Ambiente Alberto Unia, intervenuto in commissione per presentare l’atto - di estendere queste agevolazioni anche ai possessori di chioschi in parchi e giardini, con deroga temporanea al regolamento del verde pubblico”. Per ampliare il dehors sarà necessario mandare una fotografia, per mostrare come è lo spazio prima dell'estensione e come sarà dopo. Nella maggior parte dei casi sedie e tavolini non andranno ad occupare prati, ma viali o strade di collegamento.

Abbiamo inserito – continua Unia - la possibilità di occupare le aree verdi anche per iniziative e manifestazioni di carattere culturale, ricreativo, sportivo e altri eventi: in quest’ultimo caso sarà necessario chiedere il parere vincolante al settore Verde Pubblico o alle Circoscrizioni, a seconda della competenza”.

Restano esclusi al momento da questa iniziativa i giardini e parchi storici, per i quali è previsto un atto apposito “fotocopia” che dovrà essere approvato dal Consiglio Comunale.

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium